Porfido, blitz delle fiamme gialle

Serie di controlli a tappeto a Lona Lases, Baselga e Fornace. Nel mirino lavoro nero e dipendenti sottopagati, i finanzieri hanno acquisito parecchia documentazione e raccolto molte tesimonianze. Alcune imprese potrebbero aver omesso versamenti al fisco

Una sessantina di militari della Guardia di Finanza di Trento hanno passato al setaccio una decina di aziende del comparto del porfido tra Lona Lases, Baselga e Fornace. I controlli, effettuati con l'aiuto dei funzionari Inps, Inail, Servizio Lavoro della Provincia, Appa e Servizio Minerario, hanno riguardato fisco e lavoratori sottopagati o in nero. Enorme la mole di documentazione prelevata dalla Fiamme Gialle. I finanzieri hanno raccolto molte testimonianze: tutta la documentazione sarà analizzata nelle prossime ore. Da una prima stima del materiale prelevato potrebbero esserci situazioni non regolari, con lavoratori contrattualmente non inseriti. Alcune imprese avrebbero omesso di effettuare versamenti al fisco.

Potrebbe interessarti

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Moto, controlli della Polizia Locale: sorpreso in paese a 100 km/h

  • Mandrea Festival: i carabinieri controllano anche la Cannabis Light

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

I più letti della settimana

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento