Porfido, blitz delle fiamme gialle

Serie di controlli a tappeto a Lona Lases, Baselga e Fornace. Nel mirino lavoro nero e dipendenti sottopagati, i finanzieri hanno acquisito parecchia documentazione e raccolto molte tesimonianze. Alcune imprese potrebbero aver omesso versamenti al fisco

Una sessantina di militari della Guardia di Finanza di Trento hanno passato al setaccio una decina di aziende del comparto del porfido tra Lona Lases, Baselga e Fornace. I controlli, effettuati con l'aiuto dei funzionari Inps, Inail, Servizio Lavoro della Provincia, Appa e Servizio Minerario, hanno riguardato fisco e lavoratori sottopagati o in nero. Enorme la mole di documentazione prelevata dalla Fiamme Gialle. I finanzieri hanno raccolto molte testimonianze: tutta la documentazione sarà analizzata nelle prossime ore. Da una prima stima del materiale prelevato potrebbero esserci situazioni non regolari, con lavoratori contrattualmente non inseriti. Alcune imprese avrebbero omesso di effettuare versamenti al fisco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trento, accoltellato dalla fidanzata: ragazzo soccorso per strada e trasportato in ospedale

  • Le migliori osterie del Trentino secondo Slow Food

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Camion bloccato dalla neve: arrivano i Vigili del Fuoco con l'autogru

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Pioggia e neve: allerta meteo della Protezione Civile per le prossime 48 ore

Torna su
TrentoToday è in caricamento