rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Vicolo Colico

Per i controlli in Santa Maria Maggiore c'è anche l'Anticrimine di Milano

Come già successo in passato la Questura di Trento ha richiesto l'aiuto del Reparto prevenzione del crimine di Milano, impegnato in una serie di controlli nel quartiere della Portèla. Ieri sera gli agenti hanno inseguito e fermato uno spacciatore in vicolo Colico, altri tre denunciati a vario titolo

Proseguono i controlli della polizia nel quartiere della Portèla, con l'aiuto del Reparto prevenzione del crimine di Milano. Nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 5 novembre, verso le 18.00 c'è stato un inseguimento per le vie del quartiere terminato in vicolo Colico dove gli agenti milanesi hanno fermato un trentenne, cittadino tunisino, sorpreso poco prima durante una compravendita di droga in piazza Santa Maria Maggiore.

Altri tre connazionali dell'arrestato sono stati denunciati: uno per porto d'armi, avendo in tasca un coltello con lama di 15 centimetri, un secondo per resistenza a pubblico ufficiale, ed un terzo per aver dichiarato false generalità. In via Travai è stato invece fermato ed arrestato un 32enne egiziano, ricercato all'interno dell'operazione antidroga "Belvedere" sul quale  pendeva una condanna di sei mesi di reclusione e 5000 euro di multa per spaccio. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per i controlli in Santa Maria Maggiore c'è anche l'Anticrimine di Milano

TrentoToday è in caricamento