rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Perde l'uso delle gambe dopo l'infortunio: chiesti 4 milioni di risarcimento

L'uomo, un artigiano di 40 anni, stava installando alcuni pannelli fotovoltaici sul tetto di uno stabilimento a Fiavé, quando è scivolato, precipitando nel vuoto per diversi metri

Rimasto invalido al 90% dopo un infortunio sul lavoro, chiede 4 milioni di euro di risarcimento. L'incidente era avvenuto nel novembre 2011: l'uomo, un artigiano di 40 anni, stava installando alcuni pannelli fotovoltaici sul tetto di uno stabilimento a Fiavé, quando è scivolato, precipitando nel vuoto per diversi metri. La caduta gli aveva procurato lesioni agli arti, facendogli successivamente perdere l'uso delle gambe. I familiari dell'operaio, si sono ora costituiti parte civile nel processo a carico dei datori di lavoro e dei committenti dell'opera. Nel mirino della Procura ci sono le misure di sicurezza adottate sul cantiere.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde l'uso delle gambe dopo l'infortunio: chiesti 4 milioni di risarcimento

TrentoToday è in caricamento