menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perde l'uso delle gambe dopo l'infortunio: chiesti 4 milioni di risarcimento

L'uomo, un artigiano di 40 anni, stava installando alcuni pannelli fotovoltaici sul tetto di uno stabilimento a Fiavé, quando è scivolato, precipitando nel vuoto per diversi metri

Rimasto invalido al 90% dopo un infortunio sul lavoro, chiede 4 milioni di euro di risarcimento. L'incidente era avvenuto nel novembre 2011: l'uomo, un artigiano di 40 anni, stava installando alcuni pannelli fotovoltaici sul tetto di uno stabilimento a Fiavé, quando è scivolato, precipitando nel vuoto per diversi metri. La caduta gli aveva procurato lesioni agli arti, facendogli successivamente perdere l'uso delle gambe. I familiari dell'operaio, si sono ora costituiti parte civile nel processo a carico dei datori di lavoro e dei committenti dell'opera. Nel mirino della Procura ci sono le misure di sicurezza adottate sul cantiere.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento