Pale di San Martino: recuperato dopo una notte in un canalone

Precipitato ieri sera, recuperato questa mattina dopo una notte di lavoro per il Soccorso Alpino. Coinvolto anche l'elicottero dell'Esercito di Bolzano

Precipitato in un canalone roccioso sulle nPale di San Martino, recuperato questa mattina dopo unan notte gelida, a quota 2550 metri. Notte di lavoro per gli uomini del Soccorso Alpino, allertati verso le 19.30 della serata di ieri, domenica 30 settembre. A chiamare i soccorsi è stato il compagno di cordata, che ha visto l'amico scivolare per una cinquantina di metri.

Il buio imminente ha reso molto più complessele operazioni di soccorso. Tre uomini del Soccorso Alpino si sono  subito portati sul posto a piedi mentre altri dieci sono stati trasportati in quota, fino al rifugio Velo della Madonna, dall'elicottero. Coinvolto anche l’elicottero dell’esercito decollato da Bolzano in un tentativo non riuscito di recuperare il ferito nella notte.

I soccorritori hanno quindi raggiunto a piedi il luogo dell’incidente. Hanno stabilizzato il ferito, lo hanno imbarellato e portato fino al sentiero soprastante con delle manovre di corda, per poi trasportarlo con la barella portantina fino al rifugio Velo della Madonna. Qui il ferito, con il compagno e i soccorritori, ha trascorso la notte fino all’arrivo dell’elicottero che questa mattina lo ha portato all’ospedale di Cavalese, dove è stato recuperato con diversi traumi e lesioni. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

  • Cosa fare nel weekend: tutti gli eventi

  • Torna l'obbligo di pneumatici invernali

Torna su
TrentoToday è in caricamento