menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Orsi, Rossi: "Se lo Stato non si muove chiediamo di muoverci da soli"

Presentata oggi al Ministero la richiesta di applicazione delle direttive europee sulle specie protette senza delega da parte dello Stato. La Provincia punta ad una gestione diretta della questione, compresa la possibilità di abbattere gli esemplari "dannosi"

Se lo Stato non vuole muoversi ci muoviamo noi: questo il concetto ribadito oggi da Ugo Rossi, che ha annunciato di aver inoltrato questa mattina una richiesta al Ministero dell'Ambiente affinchè il Trentino possa applicare direttamente le direttive europee sull'orso senza bisogno della delega dallo Stato. Com'è noto l'applicazione diretta dele direttive permetterebbe una gestione totale dell'orso da parte della Provincia, compresa la "rimozione" ovvero l'abbattimento degli esemplari più aggressivi. "Faremo valere la nostra richiesta politicamente, attraverso il presidente Renzi" ha aggiunto Rossi, che preme perchè si accorcino i tempi dell'autorizzazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento