La nuova ordinanza di Fugatti e le raccomandazioni ad anziani e pendolari

Ecco tutte le norme in vigore da venerdì 6 novembre. Il testo contiene anche le raccomandazioni ad over70, studenti e lavoratori pendolari

Il presidente Maurizio Fugatti ha firmato l'ordinanza numero 53, quella che recepisce il Dpcm che entrerà in vigore venerdì 6 novembre. Didattica a distanza alle superiori, coprifuoco alle 22 ed autocertificazione per muoversi tra Trentino e Lombardia sono solo alcune delle nuove norme cotenute nel documento, che prevede anche disposizioni per chiudere strade e piazze per evitare assembramenti, rafforzamento della centrale 112, chiusura delle attività commerciali al dettaglio, proroga fino al 3 dicembre dei divieti già previsti per fiere, mercati, accessi a ospedali, ambulatori, uffici aperti al pubblico. Il testo dell'ordinanza è disponibile a questo link:Ordinanza Fugatti 5 novembre 2020

Le raccomandazioni a over70, studenti e lavoratori

Nell'ordinanza è contenuta inoltre una raccomandazione, che non ha carattere di norma ma è molto chiara ed è rivolta a tutta la cittadinanza: "sospendere ovvero limitare ai casi strettamente necessari le attività sociali". Ci sono anche delle raccomandazioni per alcune categorie: persone con più di settant'anni di età e studenti o lavoratori che si spostano quotidianamente da un comune all'altro del Trentino. A loro il presidente Fugatti ha deciso di rivolgere alcune raccomandazioni che, con una certa ufficialità, sono state inserite nell'ordinanza. Eccole:

  • relativamente alle persone con più di 70 anni, di limitare i contatti sociali esclusivamente alle sole strette convivenze o ai soggetti che si prendono cura della loro persona, di evitare laddove non strettamente indispensabili i contatti con persone di età inferiore ai 30 anni, di evitare la partecipazione a eventi/funzioni/celebrazioni ancorché attualmente consentiti, di rispettare rigorosamente in tutti i contesti le regole fondamentali per evitare il contagio (distanziamento sociale, uso della mascherina, disinfezione costante delle mani);
  • agli studenti e ai lavoratori pendolari che si rechino fuori dai propri territori comunali di residenza o di domicilio, di limitare gli spostamenti al solo tragitto casa- scuola/università o casa-lavoro, prestando particolare attenzione al rispetto delle norme sul distanziamento sociale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

Torna su
TrentoToday è in caricamento