Cronaca via Raffaello Sanzio

Multa da 300mila euro a Lidl, la segnalazione partita dal Centro Consumatori di Trento

La garanzia parlava di "rimborso totale" ma un cliente di Trento non è riuscito a farsi sostituire l'elettrodomestico difettoso nè ad avere di ritorno il denaro: il CRTCU ha segnalato il fatto all'Antitrust in dicembre ed oggi è arrivato il rimborso per il cliente ed una pesante multa per la catena di supermercati

L'Antitrust ha dato ragione al Centro Consumatori di Trento che nel dicembre scorso aveva raccolto la segnalazione di un consumatore che aveva acquistato un elettrodomestico nella catena di supermercati Lidl. Accortosi che il prodotto era difettoso ha chiesto di farselo riparare, sostituire o rimborsare, come promesso dalla "garanzia totale di rimborso" riportata nei volantini e sul sito. La sua richiesta non è però stata accolta e così si è rivolto allo sportello di via Sanzio. L'Antitrust ha avviato un'istruttoria che ha portato al risarcimento del cliente e ad una multa da 300mila euro alla catena di distribuzione. “Ancora una volta le segnalazioni del CRTCU hanno permesso di garantire il rispetto dei diritti dei consumatori nel mercato” commenta Carlo Biasior, direttore CRTCU "Grazie all’indagine svolta dall’Antitrust si è accertato che le regole della garanzia legale a favore dei consumatori non venivano rispettate nei punti vendita LIDL sui prodotti non alimentari".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multa da 300mila euro a Lidl, la segnalazione partita dal Centro Consumatori di Trento

TrentoToday è in caricamento