La lince è tornata in Trentino

Forse lo spostamento è dovuto all'incendio che ha devastato i boschi di Tremalzo, dove la lince si era stabilita da qualche anno

La lince è ancora in Trentino: a comunicarlo è il Servizio Foreste e Fauna della Provincia autonoma di Trento sulla scorta delle immagini riprese dalla fototrappola di un cacciatore di Storo, Tullio Balduzzi, che ha segnalato alla forestale la presenza del felino nella zona del Basso Chiese (vedi foto in fondo all'articolo).

Si tratta dell'esemplare B132, arrivato in Trentino dopo aver attraversato le Alpi: si tratta infatti di una delle linci appartenenti ad una piccola popolazione presente in Svizzera, nella zona del canton S. Gallo, dove sono state reintrodotte più di un decennio fa. 

Il primo avvistamento in Trentino risale al 2008: il maschio B132 fu avvistato in Alta Val di Sole. Negli anni successivi i suoi spostamenti sono stati monitorati grazie al radiocollare applicato dal personale del Servizio Foreste e Fauna. 

Nel 2012 la lince frequentò la zona del Basso Chiese per poi spostarsi nei boschi di Tremalzo, in territorio bresciano. Questo è il primo avvistamento in territorio trentino dal 2015, sebbene nella primavera del 2017 siano state ritrovate delle impronte riferibili allo stesso esemplare in Val d'Ampola. Forse lo spostamento è dovuto all'incendio che a devastato i boschi di Tremalzo nei primi giorni di novembre.

lince-2-5

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coltiva marijuana in un campo, a casa ne ha quasi un quintale: arrestato insospettabile 47enne

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Ha un malore alla guida mentre è al telefono con la moglie, si schianta e precipita in un dirupo: morto

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Fermati al casello A22 con 12 chili di cocaina: trafficanti traditi dai calzini

  • Frecce Tricolori: spettacolo nei cieli di Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento