rotate-mobile
Trento

Parcheggio Monte Baldo, inizia l’era delle strisce blu: ecco quanto si spenderà

Le tariffe sono divise tra fasce diurne e notturne: di giorno pagamento una tantum, dalle 23 alle 6 ogni ora

Terminati i lavori, il parcheggio Monte Baldo riapre ufficialmente i battenti: lo scorso 21 novembre erano cominciate le operazioni per far diventare il parcheggio un’area di sosta a pagamento.

Ecco le nuove tariffe: 50 centesimi al giorno (con l’esecutivo Ianeselli che ha dimezzato il costo pensato inizialmente, ovvero di 1 euro al giorno) nella fascia diurna, 50 centesimi all’ora dalle 23 alle 6.

Il motivo della decisione di far diventare quello di Monte Baldo un parcheggio a pagamento è il fatto che non era più un’area di sosta da utilizzare per qualche ora, ma un vero e proprio posteggio a lungo termine, soprattutto nelle fasce notturne in cui erano occupati il 70% dei 250 posti disponibili, secondo Trentino Mobilità. Ed è proprio per disincentivare questa pratica che si è scelto di rendere il parcheggio a pagamento, ma senza voler gravare eccessivamente sui pendolari, come fa sapere l’amministrazione.

Va ricordato, infine, che il progetto dell’area di sosta Monte Baldo a pagamento è sperimentale, ovvero per cercare di capire se la tariffa notturna scoraggerà il posteggio e quella diurna incentiverà all’utilizzo. La parola, a questo punto passa ai parchimetri.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggio Monte Baldo, inizia l’era delle strisce blu: ecco quanto si spenderà

TrentoToday è in caricamento