Precipita per otto metri in un crepaccio, recuperato dal Socccorso Alpino

Tornando da una scalata l'alpinista ha messo il piede in fallo finendo in un crepaccio del ghiacciaio Cercen, a dare l'allarme è stato il compagno di cordata

Intervento in alta quota nella giornata di ieri, domenica 16  luglio, per gli uomini del Soccorso Alpino - Area Operativa Occidentale che hanno salvato un alpinista precipitato in un crepaccio sul ghiacciaio del Cercen sulla Presena. L'incidente è avvenuto nella fase di rientro da una scalata, l'uomo è precipitato nella fenditura per oltre otto metri. A lanciare l'allarme il compagno di cordata, illeso.  Una volta giunto sul posto, il Tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino che fa parte dell’equipaggio dell’elicottero, si è calato nel crepaccio, recuperando l’alpinista, trasportato d'urgenza all'ospedale S. Chiara di Trento, con gravi traumi e lesioni  ma fuori pericolo. 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Supermercati: vietato scegliere quello più conveniente, spesa solo vicino a casa

  • Coronavirus, Fugatti: "No ad arrivi nelle seconde case. Chiesti controlli pesanti"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento