menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Indagati per furto minacciano un testimone, arrestati

Denunciati per un furto che risale ad un anno e mezzo fa, avrebbero poi aggredito e minacciato uno dei testimoni sentito dai carabinieri nel corso delle indagini. Sono così finiti in cella due dei tre malviventi, in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare

Un anno e  mezzo fa vennero denunciati per un furto al CRM di Condino, oggi sono finiti in carcere per un fatto che aggrava la loro posizione: durante il furto avrebbero aggredito uno dei testimoni per convincerlo a non parlare con le forze dell'ordine. Il furto risale al settembre del 2013  (clicca qui) mentre l'aggressione sarebbe avvenuta nel giugno 2014

Nel corso delle indagini sul furto i carabinieri hanno ascoltato la testimonianza dei dipendenti di una ditta vicina al CRM, e di alcuni operai che in quel momento si trovavano al lavoro sulla ciclabile. Proprio durante le indagini uno dei testimoni sarebbe stato aggredito da due dei tre malviventi, che durante l'aggressione avrebbero fatto riferimenti espliciti alle indagini. Tanto è bastato per far scattare la misura di custodia cautelare in carcere, anche in relazione all'incolumità del testimone, per i due, che ora sono stati trasferiti in carcere a Brescia a disposizione dell'autorità giudiziaria trentina. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento