menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacce e violenze alla madre: arrestati due fratelli di Levico, uno è minorenne l'altro ha 20 anni

Questa volta i carabinieri non sono intervenuti per allontanare un marito violento bensì dei figli, che da un anno maltrattavano la madre

Minacce e violenze alla madre. Questa volta i carabinieri non sono intervenuti per allontanare un marito violento ma due figli dalla madre, oggetto di continui maltrattamenti. E' accaduto nel comune di Levico Terme, in Valsugana, dove i carabinieri della locale stazione erano purtroppo a conoscenza della situazione da tempo. Più volte, infatti, erano stati chiamati ad intervenire dalla donna, oggetto di comportamenti sempre più violenti da parte dei figli.

I due fratelli, 17 anni uno e 20 l'altro, erano già stati ammoniti. La donna si era dovuta rivolgere al Pronto Soccorso in varie occasioni. I carabinieri sono intervenuti sei volte in un arco temporale di circa un anno, tra il 2019 ed il 2020. A settembre il maggiore aveva ricevuto un divieto di avvicinamento a meno di 500 metri dalla casa della madre. In quell'occasione, infatti, si sarebbe rivolto a lei minacciando di "spezzarle le gambe".

Il ragazzo era andato a vivere da amici, ma aveva più volte infranto il divieto, continuando a minacciare la madre. A quel punto la donna si è decisa a denunciare entrambi i figli. Un passo doloroso, certo, ma ch ormai appariva inevitabile per porre fine ad una situazione insostenibile. I carabinieri si sono presentati dai due fratelli: il ventenne è stato arrestato e tradotto presso il carcere di Trento, il 17enne invece si trova presso una comunità per minori. Per entrambi le accuse sono di lesioni, maltrattamenti e atti persecutori. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento