menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aspetta un figlio da un albanese, i genitori si rivolgono in Procura

La notizia è pubblicata oggi dal quotidiano "Il Trentino". I parenti della 16enne si sono rivolti al Tribunale dei minori chiedendo che l'autorità giudiziaria faccia abortire la figlia. Oppure che lui sia allontanato

La figlia sedicenne si è innamorata. Ma, visto che il suo lui non è italiano ma albanese, i genitori le hanno tentate tutte per allontanarlo dalla figlia. Che è rimasta incinta, provocando nel padre e nella madre una reazione ancora più grave: i due, infatti, si sono rivolti al Tribunale dei minori per chiedere che la figlia sia costretta ad abortire; o, se questo non fosse possibile, quantomeno di allontanare con un provvedimento il giovane albanese dalla sedicenne.

La notizia, firmata da Ubaldo Cordellini, è pubblicata oggi dal quotidiano "Il Trentino". Si legge nell'articolo: "I genitori della ragazza hanno chiesto, in subordine, che venga impedito al fidanzato di vedere la giovane perché la plagerebbe. Infine, i genitori chiedono che, nel caso in cui il bambino dovesse nascere, venga impedito all'uomo di riconoscerlo. La famiglia risiede nel basso Trentino, ma la ragazza studia a Trento. Proprio nel capoluogo ha conosciuto il giovane albanese, un paio d'anni fa. Tra i due è nata una vera storia d'amore. I genitori, quando l'hanno scoperto, sono andati su tutte le furie. Hanno cercato in ogni modo di impedire alla figlia di vedere il ragazzo. Il padre ha iniziato ad accompagnarla a scuola la mattina. Le telefonate a casa venivano controllate dalla madre. Ma i tentativi di allontanare la ragazza dal suo fidanzatino hanno sortito l'effetto opposto".
 
Secondo la ricostruzione fatta dal quotidiano i due genitori "si sono rivolti a un legale e poi sono andati dal sostituto procuratore del Tribunale dei minori Biasi chiedendo che l'autorità giudiziaria faccia abortire la ragazza. Un intervento che non può, ovviamente essere fatto, così in subordine i genitori chiedono che la Procura tenga lontano dalla loro figlia il ragazzo albanese, questo perché sostengono che questi l'abbia plagiata. Adesso sarà la Procura a decidere se ci sono estremi di reato e ci sono modi per intervenire".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi e +85 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento