Il Comune mette all'asta l'ex ostello di via Manzoni

Abbandonato da anni l'ex ostello della Gioventù, già Albergo Aurore, andrà all'asta per 2,8 milioni di euro. Ironia della sorte: si trova di fronte all'ex asilo più volte occupato. Ecco il comunicato

foto: www.polemicasutrento.blogspot.it

È aperta la procedura di gara mediante asta pubblica per l'alienazione dell'ex Ostello della Gioventù di via Manzoni, già Albergo Ancora. Si tratta di un edificio storico collocato in origine a ridosso del vecchio corso del fiume Adige, in prossimità del Castello del Buonconsiglio e della Torre Verde.

Adibito originariamente a fini residenziali, ospitò una trattoria nell'immediato anteguerra e diventò albergo alla fine degli anni Cinquanta. Nel 1992 il Comune lo acquistò per farne l'Ostello della Gioventù di Trento. Il lotto immobiliare posto in vendita è composto da due edifici adiacenti per una metratura complessiva pari circa a 2500 metri quadrati. Il primo edificio, con ingresso da via Manzoni, si struttura in cinque piani cui si accede tramite una corte interna ad uso esclusivo e protetta da un muretto con cancellata, il secondo ha ingresso da via S. Martino.

Il prezzo a base d'asta è 2.820.000 euro. Le offerte devono pervenire entro le ore 12 di mercoledì 12 ottobre. Il bando di gara completo e i relativi allegati, tra cui il video della visita virtuale, è pubblicato su www.comune.trento.it. Per chiarimenti è possibile contattare il Servizio Patrimonio (n. tel. 0461/884639 - 884644).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • Giro d'Italia 2020: in Trentino due tappe fondamentali, ed un passo inedito

  • Gardaland: apre il parco acquatico Lego, ecco come sarà

  • Aeroporto di Bolzano: in arrivo voli per Roma, Vienna e altre destinazioni

  • Paura a Dro, si sente male alla guida davanti a un minimarket: 54enne portato via in elicottero

Torna su
TrentoToday è in caricamento