menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Divieto di spostamento tra regioni prorogato

Il Consiglio dei Ministri ha accolto in parte le richieste della Conferenza delle Regioni, che chiedevano una proroga al 5 marzo. Il divieto sarà in vigore fino al 25 febbraio

Divieto di spostamento tra Regioni fino al 25 febbraio. Via libera in Consiglio dei ministri al decreto legge che proroga il blocco dei confini tra le Regioni, anche quelle gialle. La data di scadeza del provedimento non sarà, dunque, quella ipotizzata del 5 marzo, ma chiaramente il divieto potrà essere prorogato ulteriormente. Nel frattempo si attende, nel tardo pomerigigo di venerdì 13 febbraio, la riclassificazione delle regioni in base al monitoraggio dell'Iss che vede il Trentino tra i territori con indice Rt oltre l'1, ed in crescita, e quidi anche per la Provincia autonoma di Trento si prospetta, ormai quasi con certezza, la fascia di rischio arancione.

Tornando al divieto di spostamento, che vale per tutte le Regioni italiane indipendentemente dal colore, rimarrà consentito spostarsi nelle seconde case anche fuori regioni come spiegano le Faq della presidenza del Consiglio dei ministri, ricordando che "è possibile raggiungere le seconde case, anche in un'altra Regione o Provincia autonoma (e anche da o verso le zone “arancione” o “rossa”), solo a coloro che possano comprovare di avere effettivamente avuto titolo per recarsi nello stesso immobile anteriormente all’entrata in vigore del Decreto-legge 14 gennaio 2021, n. 2. Tale titolo, per ovvie esigenze antielusive, deve avere data certa (come, per esempio, la data di un atto stipulato dal notaio, ovvero la data di registrazione di una scrittura privata) anteriore al 14 gennaio 2021. 

La prossima data importante sarà la scadenza dell'attuale Dpcm tra una ventina di giorni: sul nuovo provvedimento, che porterebbe la firma di Mario Draghi, i governatori chiedono di valutare possibili e graduali riaperture come per cinema, palestre e teatri con ingressi contingentati. Il divieto, attualmente valido fino al 25 febbraio, potrebbe essere protratto al 5 marzo (ultima data in cui l'attuale Dpcm è in vigore), allineando così tutte le scadenze sulle misure restrittive per l'emergenza Covid. Ma al momento non si può escludere anche l'ipotesi un provvedimento ponte più breve e valido soltanto per una decina di giorni, in attesa dell'insediamento della nuova squadra di ministri. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento