menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bloccati sulla Vigolana di notte: l'elisoccorso non può volare, recuperati a piedi

Recuperati a notte fonda quattro giovani lombardi, bloccati dalla neve nella riserva naturale di Scanuppia

Bloccati al buio sulla Vigolana e recuperati a notte fonda. E' questa la disavventura vissuta da quattro giovani lombardi, due ragazzi e due ragazze, tutti classe 1997, partiti di buon mattino da Besenello per arrivare in cima alla riserva naturale di Scanuppia. Un percorso di quasi 2.000 metri di dislivello, caratterizzato, in questo periodo, dalla presenza di neve. 

I quattro erano attrezzati con le ciaspole ed hanno seguito il sentiero 453. Poco sotto alla cima, però, si sono resi conto di non riucire più a pocedere nè a tornare sui loro passi. Quando hanno chiamato il 112 erano ormai le 20.20 ed il buio era calato da qualche ora.

L'elisoccorso si è levato in volo da Mattarello ma non ha potuto raggiungre la zona a causa della nebbia in quota. In un secondo sorvolo ha portato ad una quota di 1.800 metri i quattro operatori del Soccorso Alpino imbarcati a Levico.

I soccorritori hanno dato il via alle ricerche muovendosi a piedi e con gli sci d'alpinismo, nel buio totale, intercettando i ragazzi dopo circa un'ora. Dopo essersi rifocillati i giovani sono stati portati a Malga Valli e lì, grazie ad una finestra di beltempo, sono stati recuperati dall'elicottero. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Sanità, gli ospedali di Borgo e Tione liberi dal Covid

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi e +85 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento