menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agricoltura, San Michele fa la conta dei danni per le gelate

Oggi è previsto un summit all'Istituto agrario di San Michele, durante il quale i tecnici inizieranno a valutare i danni. I più consistenti sono quelli alle coltivazioni di ciliegie e di piccoli frutti in Valsugana

Bisognerà attendere qualche giorno per conoscere l'entità dei danni provocati alle coltivazioni dall'ondata di freddo che ha colpito il Trentino nel fine settimana di Pasqua. Nel frattempo oggi è previsto un summit all'Istituto agrario di San Michele, durante il quale i tecnici inizieranno a valutare i danni. La produzione delle mele della Val di Non sembra non essere eccessivamente compromessa. Danni più consistenti hanno invece subito le coltivazioni di ciliegie e di piccoli frutti coltivati in particolare in Valsugana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Attualità

L'estate 2021 tra distanziamento e mascherine: come sarà

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Cucciolo di orso trovato morto sul Monte Bondone

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, i dati del 6 maggio

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento