rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Salute

Al via progetto per nuovo cuore artificiale

Il professor Gerosa è famoso nel mondo per i suoi trapianti di cuore "estremi" pienamente riusciti

"Il nuovo progetto di ricerca, che sta per prendere avvio grazie ai vari finanziatori pubblici e privati che hanno scelto l'anonimato, è stato raggiunto l'obiettivo dei 50 milioni di euro di risorse necessarie, riguarda la creazione di un prototipo di cuore artificiale che sia più piccolo e meno rumoroso di quelli già attualmente esistenti e che, al momento, vengono utilizzati come una sorta di 'organo ponte', prima dell'impianto di un nuovo cuore naturale".

Lo ha detto Gino Gerosa, cardiochirurgo roveretano alla guida dell'Unità operativa complessa di cardiochirurgia dell'Azienda Ospedale-Università di Padova e del Centro Gallucci, intervenendo a Trento per presentare in anteprima assoluta il nuovo progetto di cuore artificiale che ha messo a punto assieme alla sua equipe. Il professor Gerosa è famoso nel mondo per i suoi trapianti di cuore 'estremi' pienamente riusciti, con i quali ha talvolta sfidato limiti e divieti normativi pur di salvare vite umane. "Ogni anno in Italia sono in media 700 i pazienti cardiopatici iscritti alle liste d'attesa per un trapianto - ha aggiunto Gerosa -. Di loro meno del 30 per cento riceve un cuore nuovo a causa dell'insufficiente numero di organi provenienti da donatori?" Una volta realizzato e reso disponibile, il nuovo cuore artificiale potrebbe salvare solo in Italia fino a 300 pazienti in più all'anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via progetto per nuovo cuore artificiale

TrentoToday è in caricamento