rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Cronaca

Effetto Green pass, tamponi raddoppiati: i numeri dei primi 10 giorni

L'Azienda sanitari, attraverso i vari report giornalieri ha segnalato che, dall'entrata in vigore dell'estensione del Green pass anche per lavorare, sono stati effettuati oltre 70000 test

L'estensione dell'obbligo di possedere il Green pass anche per accedere al lavoro ha fatto lievitare i numeri delle sessioni di screening giornaliere dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari. Già con il report del 15 ottobre veniva segnalato un raddoppiamento dei numeri dei test antigenici effettuati giornalmente. C'è stato un effettivo passaggio da meno di 4000 tamponi (tra antigenici e rapidi) a un minimo di 6421 rapidi effettuati in un solo giorno. 

Il 15 ottobre, primo giorno di estensione dell'obbligo, sono stati effettuati 6429 test rapidi e 199 tamponi molecolari, questi numeri sono poi cresciuti nei giorni successivi, attestandosi sempre tra i 7-8000 quotidiani. Il picco, al momento, è stto toccato giovedì 21 ottobre, quando l'Apss ha segnalato che erano stati effettuatu ben 11375 test rapidi e 235 tamponi molecolari in una sola giornata.

Tutte le risposte sul Green pass

L'Azienda sanitari, attraverso i vari report giornalieri ha segnalato che, dall'entrata in vigore dell'estensione del Green pass anche per lavorare, sono stati effettuati 72005 test, dei quali 68861  antigenici e 3144 tamponi molecolari. In un'intervista rilasciata a La Repubblica pochi giorni dopo l'estensione dell'obbligo Roberto Battiston, professore di fisica all'Università di Trento, aveva affermato che questo effetto, quello provocato dall'estensione del Green pass, sè "impressionante" perché sta disegnando una mappa di che permette al sistema sanitario di "individuare i non vaccinati infetti". 

Una "pesca a strascico - come l'ha definita Battiston - sta intercettando un numero di infetti che altrimenti continuerebbero a contagiare. È importantissimo, perché misura in modo oggettivo la presenza dell'epidemia nella popolazione non vaccinata, difende i luoghi di lavoro dall'inserimento di persone contagiose, riduce significativamente l'epidemia nel Paese, perché per la prima volta fa un tracciamento sistematico, non collegato al tracing". 

Dove fare un tampone?

Per Battiston, "stiamo assistendo a un effetto collaterale dell'obbligo di Green Pass, un effetto molto positivo, ma sul quale non si è riflettuto abbastanza".
"L'obbligo del pass per accedere ai posti di lavoro ha spinto centinaia di migliaia di persone non vaccinate a sottoporsi al tampone. Negli ultimi 7 giorni sono stati fatti circa un milione e 800 mila tamponi, una parte ripetuti, in più rispetto alle tre settimane precedenti", sottolinea. "Questo ha prodotto un chiaro aumento, valutabile nel 10%, degli infetti rivelati, l'incidenza, rispetto a quelli che ci si attendeva proiettando i dati dei giorni precedenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Effetto Green pass, tamponi raddoppiati: i numeri dei primi 10 giorni

TrentoToday è in caricamento