Coronavirus, 120 Guardie forestali controllano i boschi: "Non andate a tagliare la legna"

Guardie forestali dislocate su tutto il territorio, per vigilare sulla chiusura dei sentieri e non solo

Non solo Polizia e Carabinieri, da oggi anche 120 unità della Guardia forestale provinciale sono impegnate nel presidio del territorio per l'emergena cornavirus. I forestali sono stati dislocati sui sentieri, chiusi insieme alle ciclabili con un'ordinanza del presidente Fugatti.

I controlli, predisposti con turni h24, non riguarderanno solo chi va nei boschi o in montagna per una camminata, ma anche chi viene sorpreso a tagliare legna. Evidentemente anche questa è ritenuta un'azione che può comportare un pericolo per la salute pubblica, così come emerge dall'appello del governatore: "in questa emergenza tutti devono evitare comportamenti e situazioni di pericolo, per se stessi e per gli altri. Rendendosi conto che non possiamo aggravare il già pesante carico sopportato dai sanitari".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nonostante l'attività agricola possa cotinuare, anche in questo campo il comportamento delle forze dell'ordine è quello di contenere ogni spostamento ritenuto inutile: la scorsa notte sono stati denunciati due uomini che, sorpresi in auto alle 23, hanno autocertificato di andare a controllare i propri meleti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • M49 e JJ4: online la mappa per sapere dove sono

  • Lavoratori dalla Romania, la Giunta scrive a Roma: ipotesi "quarantena attiva"

  • 'Carne coltivata', è trentina l'unica azienda a occuparsene in Italia

  • Cristiana Capotondi a Trento: sarà Chiara Lubich

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Merano usano... il freddo!

  • Lascia le sue cose al rifugio e scompare, lo cercano tutta la notte: era al bivacco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento