Scuola, competenze certificate per chi ha studiato 10 anni

Per ora riguarderà gli studenti 16enni (biennio conclusivo dell'obbligo), poi ci sarà anche la certificazione delle competenze alla fine del secondo ciclo superiore, come previsto dalla riforma e dai piani di studio

Come stabilito dalla riforma scolatsica targate Gelmini, che in Trentino è entrata in vigore con un anno di ritardo, arrivano per gli studenti le certificazioni delle competenze. Un modello che si affianca alla consueta valutazione (la pagella), che sarà introdotto nelle scuole trentine a partire già dall'anno scolastico in corso.

Il certificato (che si basa sull'orientamento dato dal consiglio di classe, quindi dagli insegnanti), sarà una specie di "scheda" in cui verranno elencate le competenze del singolo studente che ha terminato i primi dieci anni di scuola dell'obbligo. Significa che al termine del biennio di superiori (o secondo ciclo, tendenzialmente a 16 anni, a meno di bocciature) uno studente potrà avvalersi anche di questo documento, realizzato su standard nazionali ed europei.
 
Per ora riguarderà gli studenti del secondo anno delle superiori (biennio conclusivo dell’obbligo), poi ci sarà anche la certificazione delle competenze alla fine del secondo ciclo superiore, come previsto dalla riforma e dai piani di studio provinciali. Il valore aggiunto della certificazione rispetto alla valutazione in pagella, è costituito da due elementi: si riferisce all’esito di un processo decennale e considera le competenze di base dei quattro assi culturali, nel loro intreccio con quelle di cittadinanza. 
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

  • Cane investito da una moto, il padrone vede la scena e sviene

Torna su
TrentoToday è in caricamento