rotate-mobile
Cronaca Pergine Valsugana / Frazione Canzolino

Tragedia di Canzolino: "sotto inchiesta" la mancanza di guard rail

Fascicolo in Procura sulla tragica morte dei due anziani, annegati nell'auto dopo essere finiti nel lago per una manovra sbagliata

E' stato aperto un fascicolo per fare luce su eventuali responsabilità legate alla morte di Pio e Nora Zampedri, i due anziani coniugi di Pergine morti annegati nella loro auto nel lago di Canzolino. Nel giorno in cui si sono celebrate le esequie della coppia gli atti degli accertamenti svolti nel giorno del tragico incidente sono arrivati alla Procura.

I testimoni: "Erano pralizzati nell'auto"

In particolare saranno da accertare le ragioni dell'assenza di guard rail nel tratto in cui l'auto dei due è finita nel lago, inabissandosi pochi minuti dopo, tragicamente. La strada è di competenza della Provincia ed il tratto incriminato inizia nei pressi del parcheggio dell'albero Aurora. Una tragedia analoga, per non dire identica, si verificò anche 35 anni fa e costò la vita all'allora proprietaria dell'hotel, Irma Moser, annegata nell'auto dopo essere finita nel lago per una manovra sbagliata.

Il dramma: nel lago con l'auto, muoiono annegati

Nel tratto incriminato fino a pochi anni fa sorgeva un piccolo edificio utilizzato come rimessa di attrezzi dai gestori della linea elettrica. L'edificio è stato abbattuto e nessuno ha pensato di riempire il vuoto con un guard rail. Giard rail che, tra l'altro, corre lungo tutto il lago, ad eccezione dei circa 100 metri di rettilineo, dove si è consumata la tragedia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia di Canzolino: "sotto inchiesta" la mancanza di guard rail

TrentoToday è in caricamento