menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cantiere bloccato a Gardolo di Mezzo: trovati resti dell'età del bronzo

Resti ossei e reperti in ceramica che secondo la Soprintendenza risalgono all'età del Bronzo. Secondo gli archeologi vanno messi in relazione con la fonti già esistenti riferite al secondo millennio avanti Cristo

Lavori bloccati per la presenza di reperti dell'epoca del bronzo del secondo millennio al cantiere del Comune di Trento dove si sta realizzando il parcheggio a Gardolo di Mezzo, nella circoscrizione di Meano. Il progetto prevedeva la realizzazione di circa 12 posti auto che verranno ricavati nell’area verde dietro la chiesa: tutto però e ora bloccato per l'intervento della Soprintendenza per i beni culturali, che già da quando il cantiere è stato avviato ne aveva seguito l'iter. Il 9 novembre, però, la decisione è stata presa: lavori sospesi e campagna di accertamenti sui reperti archeologici da posticipare a primavera del 2013. Questo perché durante le opere di sbancamento condotte tra la fine del mese di ottobre e la prima settimana di novembre, lungo la sezione nord dell'area sono spuntati resti ossei e reperti in ceramica che secondo la Soprintendenza risalgono all'età del Bronzo. Secondo gli archeologi sono elementi che vanno messi in relazione con la fonti già esistenti in zona riferite al secondo millennio avanti Cristo, che sono venute alla luce per la prima volta nel 2003 sia a Gardolo di Mezzo che lungo il versante occidentale del Doss de la Luna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento