Cronaca Centro storico / Piazza Dante

Caccia nei parchi ed elenco delle specie protette: competenza alla Provincia

Firmata ieri dal Consiglio dei Ministri la norma attuativa che dà competenza primaria alle province di Trento e Bolzano in materia venatoria, su tutti i fronti

Competenza alla Provincia sull'esercizio della caccia anche nei parchi e sull'elenco delle specie da proteggere, o da cacciare. La delega firmata ieri dal Consiglio dei Ministri rinnova i poteri in materia di prelievo venatorio definiti nel Secondo Statuto di Autonomia del 1974, resi incerti dalla modifica del Titolo V nel 2001 (si ricorderanno, per esempio, le sovrapposizioni di competenza tra Provincia e Stato nel caso dell'orsa Daniza). 

La Provincia potrà definire "temporanee variazioni all'elenco delle specie cacciabili, previste dalla normativa statale": il riferimento è a specie considerate protette dallo Stato, tra cui orsi e lupi (fa molto discutere anche la caccia alle marmotte lanciata in Alto Adige). Inoltre, con lo smantellamento del parco dello Stelvio, si dà anche il via libera alla gestione provinciale della caccia nei parchi, pur "in coerenza con il livello di sostenibilità ambientale e di equilibrio faunistico raggiunto in questi decenni" specifica una nota. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia nei parchi ed elenco delle specie protette: competenza alla Provincia

TrentoToday è in caricamento