rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Buoni servizio per la cura dei figli: finanziamento da 4 milioni di euro

Ammonta a 4 milioni di euro lo stanziamento, attraverso il Fondo Sociale Europeo, per i buoni di servizio o voucher con cui le famiglie potranno pagare servizi come baby sitter o altre figure in ambito di cura e custodia dei figli. Questo stanziamento arriva dopo l'esaurimento di quello inerente agli anni tra il 2007 ed il 2012 per il quale furono messi in campo 17 milioni di euro. Oggi la Giunta ha riconfermato le modalità di acccesso al servizio con gli stessi criteri. I buoni di servizio saranno acquistabili con un contributo personale da parte di chi ne usufruisce pari al 15%-20% a seconda dell'età del minore, e potranno essere usati per acquistare servizi di cura e custodia per minori di età compresa tra i 3 mesi ed i 16 anni (18 nel caso di minori portatori di handicap o con attestate difficoltà di apprendimento).

I costi massimi riconosciuti per ogni ora di servizio sono i seguenti:
-    fino ad un massimo di euro 5,50 per ogni ora di servizio a minori di età compresa tra 3 mesi - 3 anni;
-    fino ad un massimo di euro 4,50 per ogni ora di servizio a minori di età compresa tra 3 anni - 6 anni;
-    fino ad un massimo di euro 3,00 per ogni ora di servizio erogato a minori di età compresa tra 6-14 anni (18 anni nel caso di portatori di handicap certificati o di minori con difficoltà di apprendimento o situazioni di particolare disagio attestate da personale di competenza);
- per minori portatori di handicap il valore orario è esteso a 15,00 euro/h.

Sono assegnabili fino ad un massimo di 5 buoni nell’arco dell’anno solare per i minori con età 3 mesi – 3 anni e fino a 3 Buoni di Servizio massimo per le altre fasce d’età.

Il valore del buono di servizio è in funzione dell’indicatore ICEF e varia da un minimo di 900 euro ad un massimo di 1.500 euro per ogni buono assegnato. I buoni sono spendibili presso enti accreditati in apposito registro che ne certifica le capacità professionali ed organizzative per l’erogazione dei servizi. L’accreditamento e le capacità verranno verificate periodicamente per garantirne uno standard adeguato. L’attuale stanziamento per l’anno 2015 è di 4.000.000 di euro per un numero stimato di circa 5.000 beneficiari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buoni servizio per la cura dei figli: finanziamento da 4 milioni di euro

TrentoToday è in caricamento