menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anarchici occupano lo stabile abbandonato in via Manzoni a Trento

Verso le 10 gli occupanti hanno esposto uno striscione: "Contro la città dei padroni l'assillo è tornato", con riferimento esplicito all'occupazione precedente dello stabile, risalente al 2009

Vigili urbani e forze dell'ordine sono intervenute questa mattina, verso le 8, in via Manzoni a Trento, dopo che una decina di persone dell'area antagonista e anarchica hanno occupato lo stabile che ospitava il vecchio asilo. Sono entrati scavalcando un cancello da dietro lo stabile, dalla parte confinante con il parcheggio di via Petrarca: alcuni sono saliti sul tetto, altri invece sono rimasti all'interno. Polizia e vigili urbani, sotto la supervisione della Digos, hanno chiuso il tratto di via Manzoni dall'angolo con Torre Verde fino al distributore Esso. Verso le 10 gli occupanti hanno esposto uno striscione: "Contro la città dei padroni l'assillo è tornato", con riferimento esplicito all'occupazione precedente dello stabile, risalente al 2009. Alle 10.15 tutte le forze dell'ordine hanno abbandonato il posto e la strada è stata riaperta al traffico. Gli occupanti sono rimasti nello stabile, controllati da alcuni agenti in borghese. Patrimonio del Trentino, la società della Provincia di Trento proprietaria dello stabile, ha ufficialmente sporto denuncia per la nuova occupazione dell'ex asilo di San Martino a Trento. La denuncia, unita alla richiesta di sgombero immediato, è un passo fondamentale per far partire l'iter che dovrebbe portare all'allontanamento degli occupanti. La fornitura di gas e luce è stata staccata ma per il momento gli anarchici non hanno nessuna intenzione di andarsene. Lo stabile, in disuso già all'epoca delle prime occupazioni del 2009, dovrebbe essere destinato a ospitare la sede centrale dell'Appm, l'associazione provinciale per i minori, che opera in tutta la provincia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento