Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Pozza di Fassa

Sorpresi da un temporale serale e in difficoltà: alpinisiti recuperati dall'elicottero

Sono stati gli stessi alpinisti a chiamare il Numero Unico per le Emergenze 112 verso le 20.30 e a chiedere aiuto

Il Soccorso Alpino e Speleologico Trentino ha recuperato due giovani alpinisti infreddoliti e in difficoltà che si sono attardati sulla cima Catinaccio, in Val di Fassa, sabato 7 agosto. È stato inviato un elicottero che, non con poca difficoltà, ha portato in salvo verso valle i due ragazzi.

Si è concluso intorno alle 21 di sabato l'intervento per il recupero di una cordata di due alpinisti, uno del 1988 della provincia di Venezia e uno del 1989 della provincia di Pordenone, sulla cima Catinaccio in Val di Fassa. I due alpinisti si sono attardati lungo la via e sono stati sorpresi dal temporale. Illesi ma infreddoliti e in difficoltà, hanno chiamato il Numero Unico per le Emergenze 112 verso le 20.30. 

Il Coordinatore dell'Area operativa Trentino settentrionale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l'intervento dell'elicottero e ha attivato la Stazione di competenza Centro Fassa. L'elisoccorso è salito in quota e, nonostante la scarsa visibilità dovuta alle condizioni meteorologiche, è riuscito a individuare subito i due alpinisti e a sbarcare sul posto il Tecnico di Elisoccorso. In accordo con il medico, i due alpinisti sono stati recuperati a bordo dell'elicottero con il verricello, trasferiti a valle e affidati agli operatori della Stazione Centro Fassa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi da un temporale serale e in difficoltà: alpinisiti recuperati dall'elicottero

TrentoToday è in caricamento