Anti-influenzale: "Pochi medici e infermieri fanno il vaccino". L'Ordine aderisce alla campagna

Il presidente Ioppi: "Un segnale forte, solo il 30% degli operatori sanitari si vaccina"

L'Ordine dei Medici ha deciso di dare un segnale forte a favore della campagna di vaccinazioni anti-influenzali messa in campo, come ogni anno, dall'Azienda sanitaria provinciale. 

"Ritengo - scrive il presidente dell'Ordine Marco Ioppi - che la diffusione di questa nostra testimonianza, pur nella sua normalità, possa contribuire a sostenere e credere nella prevenzione, arma imprescindibile a difesa del Servizio sanitari nazionale e di tante sofferenze per il cittadino.  In Trentino il numero degli operatori sanitari che aderisce alla vaccinazione antinfluenzale è circa del 30% e, pur essendo in aumento, è ancora troppo basso".

"Non saremmo buoni operatori sanitari se non ci premurassimo di tutelare la salute di chi a noi si affida anche evitando di trasmettere loro il virus influenzale" conclude Ioppi. Nelle scorse settimane l'Apss ha diffuso una scheda informativa (clicca qui) nella quale si ricorda che il vaccino anti-influenzale è consigliato e gratuito per alcune categorie di persone, tra le quali proprio gli operatori sanitari, ma ovviamente non obbligatorio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Limiti di velocità solo per le moto sulle strade di montagna

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

Torna su
TrentoToday è in caricamento