Attualità

Ala, multe digitali con la nuova app per il cellulare

Basta penna e block-notes, la multa i vigili urbani la faranno con il cellulare, e una piccola stampante portatile. Il Corpo di Polizia Municipale di Ala – Avio è al passo coi tempi e gli agenti hanno iniziato a fare le multe attraverso un’applicazione installata sul loro smartphone. La contravvenzione verrà stampata da una stampante portatile e verrà trasmessa al server centrale in automatico

Il sistema, già applicato dalle Polizie Locali di Rovereto e Trento, permette agli agenti di essere più precisi e rapidi nel loro lavoro. Anche nell'aspetto più "antipatico" ma necessario per far sì che le regole vengano rispettate. Dal mese di maggio, gli agenti della polizia locale di Ala e Avio, incaricati dei controlli e servizi su strada, sono dotati una stampante portatile (simile ai terminali Pos per i bancomat) collegata via bluetooth ai loro smartphone.

Per fare una multa non dovranno più scrivere a mano sul noto blocchetto, ma basterà digitare i dettagli della contravvenzione su un'app, da poco installata sui telefoni cellulari di servizio. È un sistema che ha molteplici vantaggi. La contravvenzione, una volta fatta, verrà inviata direttamente al server centrale della polizia locale, che potrà processarla in tempo reale. Gli agenti potranno inviare al sistema informatico centrale anche gli eventuali rilevi fotografici che comprovano la violazione.

L’avviso della sanzione verrà stampato dall'apparecchio in dotazione agli agenti ed apposto sul parabrezza del veicolo o consegnato al conducente, nel caso di contestazione immediata della violazione. Il versamento dell’importo dovrà essere effettuato con il nuovo sistema di pagamenti elettronici della Pubblica Amministrazione (PagoPA), negli sportelli bancari e di Poste Italiane, tabaccherie e negozi abilitati. Potrà essere eseguito anche da casa, tramite il sistema di gestione online del proprio conto corrente (internet banking).

Il sindaco Claudio Soini inquadra la novità in un più ampio processo che vede coinvolto il Comune di Ala, quello dell'informatizzazione. «Questa novità fa parte del complesso processo che il nostro Comune ha intrapreso in questi anni per l'informatizzazione» afferma il primo cittadino. «Ala sta diventando sempre più “smart”: per velocizzare le pratiche ma anche per essere più veloci e più vicini ai cittadini. Ricordo ad esempio la Peo (Pratiche edilizie online), il servizio pagoPA dove il nostro comune è stato uno dei primi a dotarsi di questo sistema, ora le multe in digitale. Parlare di multe e sanzioni non è mai facile ma anche con questa nuova attività sarà più facile far rispettare le regole. L'informatica aiuta i cittadini; ma noi non dimentichiamo nemmeno chi ha poca dimestichezza con questi strumenti e per questo c'è il servizio dello sportello al cittadino “pArLA” che aiuta gli utenti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ala, multe digitali con la nuova app per il cellulare

TrentoToday è in caricamento