rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

Trento, protesta femminista contro la giunta: "Ipocrisia nel contrasto alla violenza di genere"

Mobilitazione delle attiviste di Non una di meno, insieme alla consigliera del Pd Ferrari

È ancora polemica tra maggioranza e opposizione sul tema del contrasto alla violenza di genere. L'ultimo capitolo, dopo i botta e risposta tra la senatrice trentina di Italia Viva Donatella Conzatti e l'assessore alla sanità Stefania Segnana, nella serata di martedì 17 novembre, con un sit-in di protesta andato in scena all'esterno del teatro Santa Chiara di Trento in occasione dello spettacolo LOVE (una pièce teatrale proprio sul tema della violenza contro le donne).

Al flash mob hanno partecipato le attiviste di Non una di meno e la capogruppo del Partito democratico in consiglio provinciale Sara Ferrari: "La Giunta è ipocrita quando parla di lotta alla violenza contro le donne: nei suoi tre anni di governo, l'amministrazione ha frenato le azioni di contrasto alla violenza, invece che sostenerle".

3-1-3

I manifestanti hanno esposto dei cartelli con le motivazioni della protesta: la chiusura dei percorsi di educazione alla relazione di genere nelle scuole, principale strumento di prevenzione; lo smantellamento dell’ufficio pari opportunità; la mancata convocazione del comitato antiviolenza; la sospensione dei percorsi per i maltrattanti; il taglio dei finanziamenti al consigliere di parità; la non attivazione dell’assegno di autodeterminazione per le donne vittime di violenza.

"Per avere una misura del grado di interesse di questa Giunta sul fenomeno drammatico della violenza contro le donne, basti considerare che il Presidente Fugatti non si è presentato alla fine dello spettacolo, contrariamente alle previsioni, ma ha delegato a rappresentarlo il vice presidente del Consiglio regionale Roberto Paccher" attacca il Pd. E la consigliera fa eco sottolineando uno dei grandi problemi, cioè quello dell'omertà: "Le vittime se non sono sostenute fortemente dalle istituzioni, spesso non denunciano nemmeno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento, protesta femminista contro la giunta: "Ipocrisia nel contrasto alla violenza di genere"

TrentoToday è in caricamento