Attualità Gardolo / Via Bolzano

Trentino fermato ad Obereggen e multato, controlli sulle piste: beccati 29 sci-alpinisti

Controlli a tappeto in Alto Adige per l'ultimo weekend prima del Dpcm natalizio

Impanti chiusi utilizzati per lo sci-alpinismo? E' vietato: a ricordarlo sono stati i carabinieri della Compagnia di San Candido in Val Pusteria dove ben 29 persone sono state multate per aver sciato su una pista chiusa chiaramente dopo essere risaliti autonomamente con pelli di foca. 

Val di Sole: party in piscina senza mascherina, il video della vergogna

E' solo uno dei tanti episodi di un weekend di controlli mirati in Alto Adige, dove i carabinieri di tutte le stazioni hanno controllato baite, rifugi, bar apres-ski e impianti sciistici, nell'ultimo weekend prima della "zona rossa nazionale" di Natale. 

I carabinieri hanno multato un bar per aver tenuto aperto il locale per due ore oltre il consentito. Multe anche per il gestore di un rifugio trovato senza mascherina in presenza di clienti ed il titolare di una malga-ristoro che aveva troppi clienti rispetto al numero massimo consentito, con il risultato che tutti erano seduti troppo vicino l'uno all'altro. 

Nel corso dei controlli è stato anche sanzionato un trentino di Caldonazzo, fermato a Obereggen, in territorio altoatesino, senza che riuscisse a fornire alcuna giustificazione valida. Si ricorda, infatti, che il Dpcm nazionale considera le due province autonome come regioni quando si parla di divieto di spostamenti e fino a lunedì 21 dicembre l'Alto Adige era ancora considerato zona arancione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentino fermato ad Obereggen e multato, controlli sulle piste: beccati 29 sci-alpinisti

TrentoToday è in caricamento