menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Temporali estivi, il Soccorso Alpino: "Attenzione al brusco calo delle temperature"

Fulmini, vento, acqua: i temporali estivi portano numerosi elementi di rischio in montagna, il meno considerato però è il freddo

Anche la bella stagione in montagna può nascondere dei pericoli: ritrovarsi sotto un temporale estivo, scoppiato all'improvviso, può comportare qualche rischio. Il Soccorso Alpino ha diffuso un piccolo vademecum con alcuni consigli. Evitare di rimanere nelle vicinanze di alberi o spuntoni di roccia isolati, abbandonare le zone espposte dove è facile cadere e le vie ferrate, le croci di vetta ed altri oggetti metallici come chiodi, moschettoni, piccozze.

Cosa fare in caso di morso da vipera, clicca qui...

Il pericolo, però, non è solamente quello costituito dai fulmini. Come già fatto in passato il Soccorso Alpino ribadisce l'importanza fondamentale che riveste un buon equipaggiamento, a partire dalle scarpe e dal vestiario. Un elemento di pericolo in presenza di temporali, forse meno considerato, è infatti il freddo. "I temporali costituiscono una notevole insidia - si legge nel testo - non solo per le scariche elettriche ma anche per i rischi derivati dal brusco calo della temperatura, dalle precipitazioni e dal vento che aumenta in modo drastico la perdita di calore del corpo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento