"Foglio di via" per gli organizzatori del rave party: non potranno tornare a Folgaria per tre anni

Sei dei 15 denunciati sono destinatari del divieto di ingresso a Folgaria e nei comuni confinanti

Non potranno mettere piede nel comune di Folgaria e nei comuni confinanti per i prossimi tre anni 6 dei 15 giovani denunciati per il rave party abusivo tenutosi nei prati dell'altopiano lo scorso 2 agosto. Lo ha deciso il Questore di Trento, che ha emesso il cosiddetto "foglio di via" per le pesone ritenute responsabili della festa illegale. Il divieto vale per i comuni di Folgaria, Terragnolo, Calliano, Besenello, Vigolana, Lavarone e Caldonazzo. L'infrazione comporta la pena dell'arresto da uno a tre mesi.

La festa abusiva attirò sui prati della Martinella oltre un centinaio di giovani da tutto il Nord Italia, con decine di auto parcheggiate alla rinfusa nei prati, un potente impianto audio e musica a tutto volume fino a tarda notte. Eventi di questo tipo non sono nuovi in Trentino. Questa volta la Questura ha annunciato un giro di vite, e sembra aver mantenuto la promessa con le disposizioni emanate a carico dei sei responsabili. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Tragedia a Preore, auto esce di strada: è deceduta una persona

Torna su
TrentoToday è in caricamento