Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità

Maltempo, con l'arrivo della neve ripercussioni anche sulla viabilità

Treni a rischio sulla ferrovia del Brennero. Limitazioni sulle strade per il transito di mezzi pesanti

La nevicata attesa per mercoledì 8 dicembre in gran parte del Trentino avrà pesanti ripercussioni anche sul fronte della viabilità. A cominciare dai treni: a rischio ci sono i convogli in viaggio sulla ferrovia del Brennero, dalla stazione di Ala fino al confine con l'Austria.

Secondo quanto riporta una nota di Trenitalia "l'offerta è confermata con alcune riduzioni sulle linee dove sono previste nevicate più abbondanti", come proprio la linea regionale trentina. "Rfi - continua la nota - ha predisposto il monitoraggio costante e il presidio preventivo dell’infrastruttura ferroviaria, per assicurarne l’efficienza e garantire la circolazione dei treni programmati". Per far fronte in maniera tempestiva a eventuali criticità provocate dal maltempo saranno attivi i centri operativi territoriali nelle regioni interessate.

Limitazioni al traffico previste anche sulle strade: la provincia, in collaborazione con il commissariato del governo, ha adottato diversi provvedimenti che entreranno in vigore contemporaneamente all'allerta arancione della protezione civile. 

A partire dalle 9 di mercoledì 8 dicembre e fino alle 12 di giovedì 9, è previsto il divieto di transito per autocarri con rimorchio ed autoarticolati lungo tre strade:

  • la statale 43 della Valle di Non nel tratto compreso tra lo svincolo per il raccordo con la provinciale 13 e lo svincolo per il raccordo con la provinciale 73, nei comuni di Predaia e Denno;
  • la ex strada statale 43 della val di Non, nel tratto compreso tra l’innesto sulla statale 43 e l’intersezione con la provinciale 73 in località Moncovo, nei comuni di Ton e Predaia;
  • la strada provinciale destra Anaunia, nel tratto compreso tra lo svincolo per il raccordo con la statale 43 e l’intersezione con la provinciale 67 nell’abitato di Cunevo, nei comuni di Denno e Contà.

Sono ovviamente esclusi dal divieto i mezzi di soccorso ed i mezzi addetti alla manutenzione delle strade. Inoltre, sulla strada statale 47 della Valsugana è previsto dalle 20 di mercoledì 8 alle 12 di giovedì 9 il divieto di transito in direzione nord di autocarri, autotreni ed autoarticolati con peso superiore alle 7,5 tonnellate, al confine tra le province di Vicenza e Trento. Lungo l’intera rete viaria provinciale è previsto il presidio delle forze dell’ordine e della Protezione civile del Trentino. Si ricorda che anche sulle tratte non interessate da divieti specifici vige l’obbligo di viaggiare con pneumatici invernali o catene a bordo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, con l'arrivo della neve ripercussioni anche sulla viabilità
TrentoToday è in caricamento