rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Sanità

Fabbisogno di infermieri: Ordine e Provincia a confronto

Tra i punti discussi l’aumento dei posti per l’anno accademico 2023-24. L’obiettivo è quota 200

In Trentino c’è bisogno di infermieri. Ed è proprio per rispondere a questa esigenza che nella giornata di martedì 27 settembre si sono confrontati l’assessore alla salute Stefania Segnana e i membri dell’Ordine delle professioni infermieristiche.

L’assessore, in questo senso,  ha confermato l’impegno della Giunta provinciale, concretizzato attraverso l’aggiornamento del Piano triennale della formazione degli operatori del sistema sanitario provinciale, portando il numero di posti a 180 per l’anno accademico 2023-24 anche se l’obiettivo è di raggiungere quota 200.

Nel corso dell’incontro, il dirigente generale del Dipartimento salute e politiche sociali Giancarlo Ruscitti ha parlato dell’opportunità rappresentata dalla sperimentazione delle Centrali Operative Territoriali, tema questo su cui si dovrà interloquire anche con governo che si formerà nei prossimi mesi.

Per quanto riguarda gli spazi per la formazione sarà necessario, ha spiegato ancora Ruscitti, trovare una soluzione intermedia in vista della realizzazione del nuovo polo delle professioni sanitarie.

Soddisfazione per l’esito dell’incontro da parte del presidente dell’Ordine, Daniel Pedrotti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabbisogno di infermieri: Ordine e Provincia a confronto

TrentoToday è in caricamento