In coma da due anni dopo l'infortunio in campo: indagati 14 infermieri e medici

Nuova consulenza medica richiesta dal gip sul caso di Diego Canella: nell'intervento non fu attivato l'elisoccorso

I guanti da portiere del Redival dedicati a Diego

In coma da due anni dopo uno scontro sul campo da calcio: su quanto accaduto a Diego Canella, 27 anni, portiere della squadra di calcio Redival di Cogolo, il gip Marco La Ganga ha chiesto di acquisire nuove perizie medico-legali respingendo la richiesta di archiviazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dubbi riguardano soprattutto il mancato intervento dell'elisoccorso il giorno del tragico infortunio. L'impiego del velivolo avrebbe sicuramente accorciato i tempi dell'intervento dei medici, e forse, sostengono i familiari, avrebbe evitato al giovane i danni permanenti che da due anni lo tengono in coma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

  • Coronavirus, i decessi aumentano: 15 in un giorno, tra cui una donna di 49 anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento