Bancarelle del vin brulè: dovranno chiudere alle 18 (come i bar)

Ordinanza del sindaco Ianeselli: fino d oggi, infatti, permanevano perplessità visto che si tratta di commercio ambulante e non di ristorazione

Il banchetto in piazza

Bancarelle di caldarroste e vin brulè chiusi alle 18, come i bar. L'equiparazione non era ancora chiara, visto che si tratta di commercio ambulante e non di esercizi pubblici, ma è arrivata con un'apposita ordinanza del sindaco Franco Ianeselli che recepisce le regole anti-covid del Dpcm Conte.

Scatta il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino

I classici "banchetti", tanto cari ai trentini, dovranno chiudere i battenti alle 18, senza possibilità di vendita d'asporto oltre tale orario. Nella stessa ordinanza si conferma uufficialmente l'annullamento dei Mercatini di Natale, della Fiera di Santa Lucia e del luna park collegato, mentre resiste il mercatino dei Gaudenti, così come resta per ora garantito il Mercato del Giovedì. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

Torna su
TrentoToday è in caricamento