menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inaugurata la Fondazione Megalizzi, Sassoli: "Antonio simbolo dell'Europa che vogliamo"

Il presidente dell'Europarlamento a Trento per l'inaugurazione della Fondazione dedicata al cronista vittima dell'attentato di Strasburgo

"Antonio è il simbolo dell'Europa che vogliamo, un'Europa forte, autorevole, che crede nella giustizia". Con queste parole il presidente del Parlamento Europeo David Sassoli ha inaugurato a Trento la Fondazione Antonio Megalizzi, dedicata al cronista trentino ucciso nell'attentato di Strasburgo. La Fondazione nasce con l'obiettivo di promuovere il ruolo dei giovani nel giornalismo, soprattutto nella politica europea.

"Il seme gettato con il sacrificio di Antonio - ha aggiunto Sassoli - è un seme d'amore, che ci permette di guardare con speranza al futuro. Questa Fondazione è un atto di amore verso tutti, il nome di Antonio sarà punto di riferimento per tante persone".

Chi era Antonio, vittima del terrorismo

A Trento erano presenti anche il precedente presidente dell'Europarlamento  Antonio Tajani, il presidente della FNSI Giuseppe Giulietti, il direttore generale Rai corporate Alberto Matassino, il segretario dell’USIGRai Vittorio Di Trapani, il segretario di RadUni Alice Plata ed il presidente di Articolo21 Paolo Borrometi, uno dei 22 giornalisti italiani costretti a vivere sotto scorta.

A ricordare il reporter trentino è stato anche il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti: "La fondazione è un'eredità che Antonio ci lascia, un progetto di impegno che persegue il suo sogno, preservandone la memoria. Antonio si batteva per un'Europa più unità e giusta, basata sul confronto e sul dialogo" ha dichiarato.

Ieri presso la Facoltà di Lettere di via Tommaso Gar il rettore dell'Università di Trento Paolo Collini ha inaugurato una stele che ricorda Antonio Megalizzi, studente della Scuola di Studi Internazionali di Trento. "Ad Antonio Megalizzi che ha inseguito il sogno di un'Europa giusta, libera e unita nella diversità attraverso la sua passione per la verità nella formazione e nell'informazione" si legge sul monumeto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le regole per gli spostamenti in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento