rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Calcio

Il Trento torna a vincere, Nunes trafigge la Virtus Verona

Con un gol del centrocampista brasiliano Gabriel Nunes, il Trento batte di misura la Virtus Verona e riassapora il gusto della vittoria dopo un periodo difficile fatto di quattro sconfitte consecutive, successo dedicato all’ex presidente Gianpaolo Ossola, scomparso negli scorsi giorni

Torna finalmente a sorridere il Trento che espugna lo stadio ‘Gavagnin-Nocini’ e batte di misura la Virtus Verona con un bellissimo gol di Nunes. È la prima vittoria in trasferta dell’anno per gli aquilotti che rompono così anche il digiuno di successi che durava ormai da quattro partite. A dire il vero, più che un digiuno di successi, i ragazzi di mister Carmine Parlato pongono fine alla striscia di quattro sconfitte consecutive che iniziava quantomeno a preoccupare, con la zona calda della classifica che si stava avvicinando in maniera troppo repentina.

Avvio arrembante quello delle due squadre che non si nascondono e cercano subito di pungere in fase offensiva: la prima a rendersi pericolosa è la Virtus Verona con Pittarello, ma il suo tiro potente viene ben respinto in calcio d’angolo da Chiesa. Alla mezzora sono ancora i padroni di casa che vanno vicini al vantaggio con Arma che a porta sguarnita, dopo un rimpallo vinto con l’estremo difensore trentino, manca il bersaglio da fuori area. Per la regola del ‘gol sbagliato e gol subito’, dopo due minuti il Trento passa in vantaggio grazie alla prodezza di Nunes che da fuori area infila il pallone all’incrocio dei pali. Si va così all’intervallo con gli ospiti in vantaggio, bravi a colpire la Virtus Verona e non concedere loro occasioni di replica. La ripresa si apre inevitabilmente con i padroni di casa che spingono sull’acceleratore cercando di pareggiare il match: dopo dieci minuti è il solito Pittarello che impegna Chiesa con una gran conclusione, ma il portiere gialloblu è lesto a deviare sopra la traversa. Il forcing dei veneti continua fino al novantesimo, ma la difesa del Trento è sempre vigile e attenta nel respingere tutte le offensive avversarie, persino negli ultimi sei minuti di recupero che portano al triplice fischio dell’arbitro.

Il Trento torna così a vincere e sale in classifica a quota 15 punti, un successo interamente dedicato all’ex presidente Gianpaolo Ossola, recentemente scomparso, che tanto ha dato per la causa trentina. Ora gli aquilotti saranno impegnati nuovamente in trasferta nel prossimo turno di campionato, quando ad attenderli al ‘Nereo Rocco’ di Trieste ci sarà proprio la Triestina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Trento torna a vincere, Nunes trafigge la Virtus Verona

TrentoToday è in caricamento