rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Calcio

Successo di misura del Comano Terme Fiavè in casa del Lana

Tre punti importanti ottenuti su un campo molto difficile come quello del Lana dopo novanta minuti in cui i padroni di casa non sono quasi mai riusciti a rendersi pericolosi e con i rendenesi bravi a sfuttare le occasioni a proprio vantaggio

Il Comano Terme Fiavè espugna il campo ostico del Lana grazie ad una rete nel corso del primo tempo di Pasini e consolidano la terza posizione in classifica frutto di una prima parte di stagione davvero sorprendente. Sin qui le trasferte, specie in terra altoatesina, non erano sembrate il punto forte dei termali che, però, contro i biancorossi hanno sfoderato una prestazione degna di nota portando a casa un successo di misura.

Match che comincia subito con un brivido per i trentini, i quali rischiano di passare in svantaggio a causa di una disattenzione che sarebbe potuta costare caro: al quarto d’ora, infatti, il retropassaggio di Raveane viene raccolto con le mani da Gurlove costringendo il direttore di gara a fischiare una punizione dal limite dell’area piccola, su cui il Comano Terme Fiavè riesce a salvarsi miracolosamente in corner. È solo un fuoco di paglia quello del Lana che alla mezzora capitola sotto l’iniziativa di Ajdarovski, il quale scende sulla destra e serve con un delizioso tocco sotto il taglio di Pasini: il centrocampista giallonero, una volta ricevuta palla, scarica un diagonale che va ad infilarsi direttamente in rete per il vantaggio trentino. La reazione degli altoatesini non arriva, così il Comano Terme Fiavè, prima della pausa, cerca il colpo del ko con Poletti che manda a lato di poco. La ripresa si apre sulla falsariga del primo tempo con poche occasioni e con il pallone controllato alla perfezione dagli uomini di mister Celia a centrocampo. Al decimo, Tenderini si esibisce in uno splendido intervento su Poletti, il quale si ripete sette minuti più tardi con un’inzuccata pressoché perfetta, ma ancora l’estremo difensore di casa nega la gioia del gol all’attaccante del Comano Terme Fiavè. Non succede più nulla ed anche il forcing finale del Lana si conclude con un nulla di fatto e con il triplice fischio dell’arbitro che pone fine al match.

È una vittoria che rilancia i termali in classifica e, complice la concomitante sconfitta della capolista Virtus Bolzano, li porta al terzo posto a soli quattro punti dai bolzanini. Ora, nel prossimo match di campionato, i gialloneri si troveranno ad ospitare in quel di Ponte Arche i gialloblu dell’Arco 1985, squadra in cerca di punti per togliersi dalle zone calde della classifica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Successo di misura del Comano Terme Fiavè in casa del Lana

TrentoToday è in caricamento