rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Calcio

Sconfitta amara per la Rotaliana contro la Virtus Bolzano

Arriva a tempo ormai scaduto la beffa per una gagliarda prestazione degli uomini di mister Libanoro che si vedono superare al fotofinish dalla capolista grazie ad un gol di Timpone che vanifica quanto di buono fatto nei novanta minuti dai rotaliani

Malvagio, imprevedibile e beffardo il destino che si accanisce contro la Rotaliana e gli uomini di mister Libanoro, i quali perdono l’opportunità di fermare la capolista Virtus Bolzano proprio quando tutto ormai sembrava destinato verso un pareggio incredibile, ovvero a tempo scaduto. Sembrava un po’ come Davide contro Golia e per certi versi lo è pure stato, ma alla fine la forza bruta dei bolzanini ha prevalso sull’organizzazione tattica dei rotaliani.

Le temperature di un inverno in procinto di apparizione ed il terreno di gioco reso scivoloso dalla pioggia caduta nelle ore antecedenti il match, fanno si che i primi venti minuti siano una lotta a centrocampo in cui nessuna delle due squadre riesce ad emergere vincitrice. La prima occasione arriva alla mezzora e viene confezionata da Osorio che si libera sul fondo e lascia partire un cross che è un cioccolatino da scartare per Timpone, il quale però trova la splendida opposizione di Bigolin sul proprio colpo di testa a negargli la gioia del gol. Dall’altra parte è Luca Moser che tenta il tiro dalla distanza, ma il pallone si perde sul fondo senza creare grossi pericoli alla porta di Pircher. La ripresa si apre sotto il segno della Rotaliana che passa in vantaggio: la rimessa laterale battuta lunga viene allungata dalla spizzata di Bergamo che sorprende la difesa bolzanina, con il pallone che arriva a Sielli che in semirovesciata batte l’estremo difensore biancorosso per la gioia del pubblico di casa. L’entusiasmo però dura soltanto una decina di minuti perché la Virtus Bolzano al ventesimo pareggia i conti con Forti che dal limite dell’area batte a rete lasciando di stucco Bigolin, incolpevole nella circostanza. Gli ospiti premono, ma senza impensierire la retroguardia della Rotaliana che tiene chiuse le maglie e culla il sogno di un pareggio contro la prima della classe, ma i minuti di recupero risultano fatali ai padroni di casa che subiscono una ripartenza fulminea della Virtus Bolzano con Timpone che schiaccia di testa in rete il pallone del successo, lasciando solo il tempo per il triplice fischio.

Ardua sconfitta da digerire per la Rotaliana che sognava uno stoico e storico pareggio ed invece rimane a bocca asciutta dopo una prestazione di cuore ed orgoglio davvero importante. La classifica non rende merito, con il penultimo posto a soli 9 punti, ma forse mister Libanoro ha trovato la strada per cercare un’impresa che all’inizio appariva quasi impossibile, ovvero la salvezza. Nel frattempo, domenica prossima i trentini saranno di scena in trasferta contro il San Giorgio, altra sfida proibitiva contro una pretendente al titolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconfitta amara per la Rotaliana contro la Virtus Bolzano

TrentoToday è in caricamento