rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Calcio

Pareggio con gol tra Comano Terme Fiavè e Arco 1985

A Ponte Arche finisce con il risultato di 1-1 il match tra Comano Terme Fiavè e Arco 1985 che da un lato fa perdere posizioni nella parte alta della classifica ai termali e dall’altro fa respirare un po’ gli arcensi che agganciano il Mori Santo StefanoA Ponte Arche finisce con il risultato di 1-1 il match tra Comano Terme Fiavè e Arco 1985 che da un lato fa perdere posizioni nella parte alta della classifica ai termali e dall’altro fa respirare un po’ gli arcensi che agganciano il Mori Santo Stefano

Si dividono la posta in palio Comano Terme Fiavè e Arco 1985 nella sfida che le vedeva di fronte in quella che era la quattordicesima giornata di campionato di Eccellenza. Un pareggio che alla fine accontenta tutti, anche se con un pizzico in più di cinismo e concretezza, sia i termali quanto gli arcensi avrebbero potuto portare a casa il bottino pieno.

Partono meglio i padroni di casa che cercano di fare la partita fin dai primi istanti di gioco, mentre atteggiamento più accorto per gli uomini di mister Zasa che cercano di prendere le misure all’attacco del Comano Terme Fiavè. Il primo squillo arriva dopo appena otto minuti con la traversa colpita da Malfer, il quale però viene colto in fuorigioco e l’azione sarebbe stata stroncata sul nascere. È il segno però, che qualcosa bolle in pentola ed infatti, dopo altri dieci minuti, arriva il vantaggio dei gialloneri con Poletti che se ne va sulla fascia ed offre il pallone in mezzo per l’accorrente Ajdarovski, cinico e preciso nell’infilare il pallone in fondo al sacco. Alla mezzora arriva un primo approccio di reazione dell’Arco 1985 con Risatti la cui conclusione impegna severamente Calzà. È il momento migliore per gli ospiti che a sette minuti dall’intervallo trovano il gol del pareggio con Marchione abile a sfruttare un calcio d’angolo ed indirizzare di testa sotto l’incrocio dei pali, lasciando immobile l’estremo difensore termale. La ripresa si apre con una ghiottissima occasione per il Comano Terme Fiavè: Sottovia riceve palla e lascia partire un tiro che, complice l’incertezza di Deromedi, va ad incocciare il palo. È la prima e ultima azione degna di nota del secondo tempo, con le due squadre che con il passare dei minuti calano drasticamente il ritmo.

È un pareggio che permette al Comano Terme Fiavè, pur perdendo punti dalle prime, di rimanere nella parte alta della classifica, mentre consente all’Arco 1985 di smuovere ancora la classifica e agganciare il Mori Santo Stefano a quota 14 punti al quintultimo posto. Nel prossimo turno di Eccellenza, i termali saranno di scena al Comunale di Mori contro i lagarini del Mori Santo Stefano, mentre gli arcensi se la dovranno vedere contro il Maia Alta che farà tappa in via Pomerio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pareggio con gol tra Comano Terme Fiavè e Arco 1985

TrentoToday è in caricamento