rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Calcio

Il Mori Santo Stefano lancia la sfida al Gardolo

I lagarini puntano a riprendersi dopo la sconfitta di misura subito nel derby contro l'Arco 1985, mentre il Gardolo ha necessità di fare punti per risollevare una classifica che inizia ad essere preoccupante

Al Comunale di Mori è tutto pronto per la sfida che vedrà andare in scena Mori Santo Stefano e Gardolo, match che metterà di fronte due squadre dal cammino sin qui completamente differente: i padroni di casa arrivano a questo match con qualche malumore dopo il derby perso contro l’Arco nel turno infrasettimanale e cercano vendetta contro un Gardolo in netta difficoltà sul piano dei risultati che, a differenza del Mori, deve fare punti per togliersi dallo scomodo terzultimo posto attuale.

Tra le fila del Mori Santo Stefano, dopo la squalifica rimediata contro il Lana e scontata mercoledì, dovrebbe rivedersi Pedrotti, tassello importantissimo per l’undici di Zoller ed autore fin qui di ben quattro delle sei reti messe a segno dai lagarini. L’ex di giornata sarà Marin che nell’ultimo mercato estivo ha deciso di accasarsi al Mori Santo Stefano per ritrovare nuovi stimoli e domenica saluterà gli ex compagni con cui tanto bene ha fatto nelle passate stagioni. Chissà che con un gol alla sua vecchia squadra non si tolga anche qualche sassolino dalla scarpa.

Chi invece arriva alla sfida acciaccato e con tanta rabbia in corpo è il Gardolo che mastica amaro per alcune occasioni buttate alle ortiche nelle prime giornate di campionato. Punti persi che mister Squadrani si augura di non dover rimpiangere a fine stagione, ma che, quantomeno ad oggi, pesano molto su una classifica che non vede certo il Gardolo come protagonista positiva del campionato. In buona sostanza, urge sbloccare la graduatoria e serve scalare dalla terzultima posizione in cui i gialloblu si sono arenati: per farlo, in attacco Squadrani si affida a Qela e Ferrai che, complice l’assenza per squalifica di Trentini, dovranno sobbarcarsi l’intero lavoro offensivo gardolotto. In porta staffetta Clementi-Maffei, con il primo avvantaggiato sul più giovane portiere.

Sfida dalle mille sfaccettature e dalle tante possibilità di lettura quella che si vedrà a Mori. Calcio d’inizio domenica alle ore 15.30 con Piccoli di Rovereto ad arbitrare il match.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Mori Santo Stefano lancia la sfida al Gardolo

TrentoToday è in caricamento