rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Calcio

Rotaliana in crisi nera, lo Stegona passeggia 5-2

Altra batosta da parte di una squadra altoatesina nei confronti della Rotaliana che si ritrova a subire un secco 5-2 e rimanere in solitaria all’ultimo posto della classifica con due punti, mentre lo Stegona sale a 5 punti e continua la lotta verso la salvezza

Veniva da due pareggi consecutivi, il che poteva far pensare ad un inizio di ripresa per la Rotaliana che, contrariamente, inciampa rovinosamente sul campo dello Stegona ed esce dalla trasferta altoatesina con un passivo massacrante. Un 5-2 in favore dei pusteresi che non lascia spazio a repliche e getta nello sconforto più totale i ragazzi di mister Libanoro che dovranno inventarsi un miracolo da qui alla fine della stagione per evitare la retrocessione in Promozione.

Primo tempo che non va nemmeno troppo male per i rotaliani, con la sfida tra capitani che vede andare in gol prima Bacher su rigore e successivamente Tommaso Moser per il pareggio dei trentini. L’avvicinamento all’intervallo appare tranquillo, quantomeno finchè, nel terzo minuto di recupero arriva la mazzata con il nuovo vantaggio dello Stegona firmato Piffrader. Colpo durissimo per i biancoazzurri che rientrano in campo ancora frastornati e spaesati: i padroni di casa ne approfittano e segnano due gol in rapida successione, precisamente al nono e al quindicesimo della ripresa con Aichner e Deiaco. Lo Stegona mette la partita in ghiaccio addormentando il gioco e cerca di punire la Rotaliana con ripartenze andando a sfruttare le grandi praterie offerte dalla difesa trentina. Piove sul bagnato in casa rotaliana perché al ventesimo viene espulso Marcon che lascia così la propria squadra in dieci. Alla mezzora arrivano gli ultimi lampi di luce improvviso dalle due squadre che effettuano un secco botta e risposta con cui termina, di fatto, il match: prima è Winkler a portare il risultato sul 5-1, poi tocca a Luca Moser accorciare le distanze per il definitivo 5-2, il tutto nell’arco di un minuto.

Finisce con lo Stegona che guadagna tre punti fondamentali per sperare nell’impresa di mantenere la categoria, mentre la Rotaliana naufraga nella notte più profonda vista negli ultimi anni dalla società di Mezzolombardo. Ultimo posto con due soli punti conquistati in sette partite è una media da retrocessione, l’ultima spiaggia non è poi così lontana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotaliana in crisi nera, lo Stegona passeggia 5-2

TrentoToday è in caricamento