Venerdì, 22 Ottobre 2021
Calcio

Il Comano Terme Fiavè non si ferma, a Melta il Gardolo perde 1-2

Vittoria sudata quella degli uomini di mister Celìa che espugnano il campo del Gardolo e proseguono il filotto positivo fatto di 5 risultati utili consecutivi in campionato, mentre i gialloblu rimangono a bocca asciutta occupando il penultimo posto in classifica

Vittoria giudicariese sofferta, ma tutto sommato meritata per quanto si è visto nei novanta minuti tra Gardolo e Comano Terme Fiavè, con gli ospiti che hanno saputo portare a casa i tre punti grazie alle reti di Dalponte e Ajdarovski. Tra i padroni di casa, invece, c’è molta amarezza per un pareggio sfuggito nella ripresa che condanna i gardolotti al penultimo posto in classifica.

Nella prima mezzora succede poco o nulla: il Comano cerca di imporre il proprio gioco, con il Gardolo che fa buona guardia e cerca di ripartire in velocità. La precisione delle due squadre, però, latita alquanto e si arriva così ad un quarto d’ora dall’intervallo con il match che non ha ancora un vero padrone, quantomeno finchè non sale in cattedra Dalponte. L’attaccante termale appare ispirato: riceve palla sulla destra, si accentra e lascia partire un gran destro in diagonale che va ad insaccarsi sul palo lontano difeso da Clementi per il vantaggio ospite. Il Gardolo cerca di reagire e perviene al pareggio dieci minuti più tardi, appena prima di andare al riposo, con Consoli che sfrutta la spizzata di Qela e fredda Gurlove con un destro sotto la traversa. Il rientro dagli spogliatoi vive una fase movimentata del match con le squadre che pian piano si allungano e si espongono alle folate offensive avversarie. Prima è Alouani a cercare il colpo a sopresa giallonero, con Clementi che non si fa sorprendere e devia in angolo, mentre successivamente è Trentini che sul ribaltamento di fronte si trova a tu per tu con il portiere termale, ma si fa ipnotizzare e non concretizza una grande occasione da gol. I minuti scorrono incessanti e la partita rimane bloccata fino a quando, i subentrati Carli e Ajdarovski confezionano l’azione che porta al nuovo vantaggio ospite: nella fattispecie, quest’ultimo è bravo a raccogliere il passaggio del compagno, portarsi la palla sul sinistro e battere a rete dal vertice destro dell’area di rigore. Il pallone è indirizzato come meglio non potrebbe e s’infila nell’angolino sul secondo palo, battendo l’incolpevole portiere gialloblu. Nel finale c’è tempo per recriminare con il Gardolo che invoca a gran voce un rigore per il fallo da ultimo uomo di Gurlove su Trentini lanciato a rete: l’attaccante cade in area, ma per l’arbitro il fallo è iniziato fuori, così comanda la punizione dal limite dell’area, salvando l’estremo difensore del Comano.

Finisce così 1-2 il match sul campo di Melta, con la vittoria esterna del Comano Terme Fiavè che balza al terzo posto della classifica a quota 13 punti, lasciando il Gardolo fermo ancora a quota 3 punti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comano Terme Fiavè non si ferma, a Melta il Gardolo perde 1-2

TrentoToday è in caricamento