Sabato, 25 Settembre 2021
Scuola

Trasporto pubblico e scuole, la Provincia spinge per mantenere la capienza degli autobus anche in zona arancione

Ipotesi di riempimento all'80% anche in caso di peggioramento del quadro epidemiologico. Da settembre 200 corse aggiuntive

Continua il confronto tra il governo nazionale e le Regioni in vista della riapertura delle scuole a settembre (in Trentino si partirà il 13). L'ultimo argomento oggetto di dibattito è quello del trasporto pubblico: nella mattinata di giovedì 26 agosto, la discussione ha visto protagonisti i ministri per gli Affari regionali, Mariastella Gelmini, e per la mobilità e le infrastrutture sostenibili, Enrico Giovannini, insieme a tutta la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. A rappresentare il Trentino, il presidente Maurizio Fugatti, e il dirigente generale del Dipartimento Territorio e Trasporti Roberto Andreatta.

I rappresentanti del governo hanno confermato l'intenzione di mantenere la regola del riempimento del trasporto pubblico locale all'80% sia in zona bianca sia in zona gialla. Da parte del presidente della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga (governatore del Friuli-Venezia Giulia) è arrivata la richiesta, condivisa dal presidente Fugatti, di mantenere l'80% di riempimento anche in una eventuale zona arancione.

La Provincia intanto si muove anche autonomamente: in vista del riavvio della scuola, è stata avviata l'implementazione del piano dei trasporti pubblici aggiuntivi, che prevede di mettere in campo da settembre 200 corse aggiuntive rispetto a quelle del periodo pre-Covid, così come già fatto durante lo scorso aprile.

Una parte, circa la metà, sarà garantita da Trentino Trasporti e il resto dagli operatori privati, con cui il Dipartimento territorio e trasporti ha già preso contatto. Nel piano, fa sapere la Pat, si quantifica in un milione di euro il costo per il periodo settembre-dicembre, da coprire con fondi nazionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico e scuole, la Provincia spinge per mantenere la capienza degli autobus anche in zona arancione

TrentoToday è in caricamento