Meteo: temperature un po' più "gradevoli" ma ancora tanta variabilità

Nuvolosità alternata a schiarite, aria umida ma un po' più calda. Nel weekend però potrebbero tornare precipitazioni, nevose attorno ai 2000 metri

Dopo tre weekend consecutivi all'insegna della neve si apre un piccolo spiraglio di cambiamento in questo maggio da brividi in Trentino. Ecco le previsioni elaborate da Mauro Cagol, responsabile dell'osservatorio di meteotrento.it (clicca qui) per il weekend del 17/19 maggio.

"Dal pomeriggio di giovedì 16 maggio giungeranno infiltrazioni di aria umida, che per alcuni giorni renderanno l'atmosfera labile e quindi avremo un tempo tra il discreto/variabile ed il temporaneamente instabile. Assisteremo quindi, da giovedì a lunedì 20 maggio compresi, a fasi soleggiate, grazie ad ampie schiarite, alternate a momenti di cielo nuvoloso, con il rischio di saltuarie precipitazioni, spesso con una distribuzione irregolare, “a macchia di leopardo”, sul territorio provinciale".

"Soffermandoci sul week-end, stando almeno alle “carte” attuali, i momenti “peggiori” saranno nel pomeriggio di sabato 18 e nella mattinata di domenica 19 maggio, ma sono solo indicazioni di massima vista l’estrema mutevolezza meteo che ci attende. La temperatura, dopo la minima molto fresca di giovedì, vedrà un aumento proprio dei valori minimi e un attestarsi della massima intorno a valori un po’ al di sotto della norma, più a causa della intermittente nuvolosità che a motivo dell’origine della massa d’aria in arrivo, non più da settentrione e quindi meno fredda di quella recentemente giunta su di noi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Lago di Garda, ecco il progetto della prima pista ciclabile subacquea del mondo

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

Torna su
TrentoToday è in caricamento