Martedì, 21 Settembre 2021
mobilità Centro storico / Piazza Dante

Auto elettriche: dalla Provincia nuovi incentivi, ecco tutte le informazioni

La Giunta provinciale ha rinnovato l'impegno nel segno della mobilità sostenibile: già erogati 2 milioni di euro per 500 domande

Le Tesla a passo Sella

Incentivi per chi acquista veicoli elettrici o a basse emissioni: continua l'impegno della Provincia autonoma di Trento nel segno della mobilità sostenibile. "Era arrivato il momento - ha sottolineato Mario Tonina - di fare un bilancio degli incentivi negli ultimi quattro anni, con l'obiettivo di finalizzare al meglio importanti risorse messe dalla Provincia in aggiunta a quelle dello Stato". L'obiettivo è una riduzione di almeno il 55% delle emissioni al 2030 rispetto al 1990. 

"Nel 2020 - prosegue l'assessore - abbiamo erogato qualcosa come 2.000.000 di euro per circa 500 domande incentivate, ma lo sforzo che abbiamo chiesto agli uffici è stato quello di introdurre, fermo restando un periodo transitorio a garanzia di chi aveva già ordini in corso, regole che aiutassero una maggiore equità e quindi più cittadini interessati a veicoli elettrici o ibridi anche di taglia media. Abbiamo notato infatti che un numero importante di domande agevolate sin qui ha riguardato veicoli che probabilmente anche senza gli incentivi statali e provinciali sarebbero stati acquistati, e dunque le nuove regole vanno anche verso una certa equità distributiva".

Le misure incentivanti finora riconosciute e peraltro cumulabili con quelle nazionali saranno oggetto di revisione per massimizzare l’efficacia delle risorse stanziate per il 2021. L’attenzione sarà volta al sostegno alla rottamazione dei veicoli più inquinanti a favore dell’acquisto di veicoli a zero/bassissime emissioni. Un ulteriore occhio di riguardo sarà rivolto a coloro che altrimenti non avrebbero le risorse economiche sufficienti per poter cambiare un autoveicolo vecchio inquinante, all’aiuto al mondo imprenditoriale per il rinnovo del parco veicoli commerciali e alla mobilità dolce. 

Infine, per gestire la fase transitoria tra la vecchia e la nuova disciplina, la conferma che la deliberazione oggi approvata dalla Giunta provinciale salvaguarda coloro che hanno già ordinato/acquistato il veicolo o la colonnina elettrica (fattura di acquisto e carta di circolazione del veicolo, emessi entro sabato 27 febbraio oppure  contratto/ordine di acquisto, controfirmato dal concessionario convenzionato, corredato da un versamento a titolo di acconto sempre entro sabato 27 febbraio), e la conferma della inclusione di chi da lunedì in avanti acquisterà un veicolo nel regime di agevolazioni che sarà attivo da giugno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto elettriche: dalla Provincia nuovi incentivi, ecco tutte le informazioni

TrentoToday è in caricamento