rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Appuntamenti / Val di Non

Torna la tanto amata rassegna "Antichi Sapori della Val di Non"

Appuntamento fisso dell’autunno noneso è un’apprezzatissima manifestazione culinaria riscoperta e reinterpretata con fantasia da sette rinomati ristoranti della zona

Ripartirà sabato 1° ottobre la storica rassegna enogastronomica "Antichi Sapori della Val di Non". Appuntamento fisso dell’autunno noneso è un’apprezzatissima manifestazione culinaria, ormai giunta al 36° anno di età, che concentra nel mese di ottobre il meglio della tradizione gastronomica della Val di Non riscoperta e reinterpretata con fantasia da sette rinomati ristoranti della zona: gustose ricette tramandate di generazione in generazione.  

Alcune di queste ricette sono diventate famose e oggi rappresentano i grandi “classici” della cucina nonesa e trentina: stiamo parlando naturalmente del “Tortel da Patate”, dei canederli, della minestra d’orzo, della polenta nelle sue svariate forme di utilizzo e dei dolci a base di mela.  

Un viaggio nel gusto, che farà riscoprire i piatti della cucina di un tempo, fatta di tradizione, genuinità e semplicità.  La Val di Non si apre ai propri ospiti per festeggiare insieme l’autunno e la cucina trentina! 

Ogni menù della rassegna “Antichi Sapori” propone un vino diverso per ogni portata: vini doc provenienti dalla Cantina Cavit di Trento o il vino Groppello della Cantina “El Zeremia” di Revò, vitigno eroico della Val di Non che cresce sui ripidi pendii che degradano verso il Lago di Santa Giustina.  

Un menù completo in ogni ristorante, dall’antipasto fino al dolce e al caffè (naturalmente d’orzo come vuole l’usanza contadina), che costa all’ospite solamente 45 euro, compreso un assaggio delle pregiate Grappe prodotte dalla Distilleria Pezzi di Campodenno o dalla Distilleria Rossi d’Anaunia - Dallavalle di Revò.   Come sempre, particolare attenzione viene riservata ai prodotti del territorio, come il formaggio Trentingrana tipico delle montagne trentine. 

I ristoranti 

Questi i ristoranti aderenti con uno dei piatti proposti: Viridis di Cagnò (Lingotto di grigia alpina, salsa al mosto di vino Groppello con purè di patate e sedano rapa), Giardino di Cles (Gnocchi alla polenta di Storo “monchi”al burro versato con Trentingrana e speck di Proves), Centrale di Flavon (Orzotto alle erbette di montagna e Casolèt),  Alla Pineta di Tavon (“Pizza nonesa” tortel de patate, carne salada al salto e purè di fagioli borlotti),  La Filanda di Denno (Lonza di maiale con patata gratinata e crema al Trentingrana), Margherita di Rumo (La Mosa con Pancetta Croccante e Profumo di Porcini), Osteria Casa de Gentili di Sanzeno (Trota alla mugnaia con erbe aromatiche e carote arrosto).  

Dal lunedì al giovedì, per chi fa l’esperienza “Antichi Sapori” incluso nel prezzo del menù, vi è in omaggio una bottiglia di vino del Trentino: un ricordo del territorio da portare a casa e gustare alla prima occasione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la tanto amata rassegna "Antichi Sapori della Val di Non"

TrentoToday è in caricamento