Narrabaldo, letteratura musicata e recitata

Tre spettacoli originali, che coinvolgeranno nove fra scrittori, musicisti e attori, saranno visibili gratuitamente sui canali web del Coordinamento Teatrale Trentino. Letteratura, musica, teatro. Restano questi gli ingredienti della nuova edizione di “NarraBaldo - festival di letteratura musicata e recitata”, che il Comune di Brentonico, in collaborazione con il Coordinamento Teatrale Trentino, ha deciso di confermare nonostante l’emergenza sanitaria, optando per la messa in onda degli spettacoli sul web. La terza edizione del festival, dopo la prima del 2017 e la seconda del 2019, avrebbe dovuto tenersi nell’aprile 2020 e poi, dopo il primo rinvio, a novembre, ma la chiusura dei teatri dovuta alle note misure di contenimento del contagio non lo ha consentito. “In un momento molto difficile per il mondo dello spettacolo e i suoi artisti”, ha dichiarato l’Assessore alla Cultura del Comune di Brentonico, Nicola Zoller, “l’amministrazione ha voluto dare un segnale e sfruttare le nuove opportunità di fruizione a distanza. Il festival NarraBaldo, che è una produzione originale del nostro territorio, ci è sembrato il contenuto più adatto per mettere in atto questo sforzo”.

NarraBaldo resta infatti un’iniziativa all’insegna dell’originalità: racconti inediti, scritti appositamente per il festival, verranno letti in pubblico con l’accompagnamento di musica creata per l’occasione. Sono tre gli spettacoli previsti dalla terza edizione, realizzati grazie al contributo di tre scrittori, tre musicisti e tre attori. Il festival si aprirà venerdì 5 febbraio alle ore 21 con “Racconti neri”, quattro fulminanti storie con cui Tersite Rossi percorre vari generi letterari, dall’horror al fantasy al sentimentale, lette da Maura Pettorruso e accompagnate dal pianoforte di Francesca Aste. Si proseguirà venerdì 12 febbraio alle ore 21 con “Morfologia del vandalismo” di Lorenzo Mazzoni, rivisitazione in salsa pulp del genere fiabesco, letto da Alessio Dalla Costa e accompagnato dalle percussioni di Francesco Cigana. Si chiuderà venerdì 19 febbraio alle ore 21 con “Dettagli”, tre quadretti minimalisti di Matteo Cavezzali, letti da Michele Comite e accompagnati dalla chitarra di Matteo Rigotti.

«Questa terza edizione di NarraBaldo», spiega il direttore artistico del festival Tersite Rossi, collettivo di scrittura formato da Marco Niro e Mattia Maistri, «si caratterizza per un eclettismo piuttosto marcato. Nessuno dei racconti, probabilmente, troverebbe facilmente spazio in una pubblicazione commerciale: sono tutti, per quanto molto diversi fra loro, tesi a una spiccata sperimentazione di forme e contenuti che però non è fine a se stessa, ma mira a far riflettere da un punto di vista diverso su alcuni cambiamenti decisivi in corso nella nostra società, come la disgregazione, la solitudine, la perdita di senso e di orientamento».

Gli spettacoli, della durata di circa un’ora ciascuno, sono stati registrati nei teatri Zandonai di Rovereto e Monte Baldo di Brentonico, e saranno visibili gratuitamente nella Sala Virtuale del Coordinamento Teatrale Trentino, sul sito web www.trentinospettacoli.it e sul relativo canale YouTube. Per maggiori informazioni: www.trentinospettacoli.it - www.tersiterossi.it/narrabaldo-terza-edizione-febbraio-2021

Il programma

Gli appuntamenti andranno in onda nella Sala Virtuale del Coordinamento Teatrale Trentino per tre venerdì alle 21: 

  • il 5 febbraio, Racconti neri; un commerciante di gioielli alle prese con la leggenda di due sorelline fantasma. Un impiegato che un giorno, senza alcun motivo apparente, si accorge di essere guardato male da tutti. Un adolescente disadattato che ama rischiare la vita. Un bibliofilo solitario che in treno coltiva il sogno di un amore impossibile. Cos’hanno in comune questi quattro personaggi? Nulla, ed è proprio questo il bello. O il nero. Quattro racconti brevi che lasceranno lo spettatore col fiato sospeso e il cuore in tumulto. Registrato al teatro Zandonai di Rovereto. La voce narrante sarà di Tersite Rossi, suonerà l'artista Francesca Aste e leggerà Maura Pettorruso.
  • il 12 febbraio, Morfologia del vandalismo: i tre porcellini si sono smarriti nella campagna lodigiana. Cat e Fox hanno aperto un service editoriale e sono assoldati da Barbablù per vandalizzare una villa a Rozzano. Cen il cinese gestisce una sartoria abusiva a Corsico. Geppetto, Giovannino e Giuhà lo sciocco fanno i guardiani di dromedari, emu, lama, maiali e conigli a Scannabue. Hansel e Gretel vivono a Fizzonasco, sono sposati ma è come se fossero fratelli. Un mosaico di storie che si muovono nei non-luoghi della Lombardia, dove derelitti relegati ai margini cercano il senso della vita e dell'amore. Registrato al teatro Monte Baldo di Brentonico, narrazione di Lorenzo Mazzoni, musica a cura di Francesco Cigana e lettura di Alessio Dalla Costa.
  • il 19 febbraio 2021, Tre istanti che ci fanno sbirciare tre vite dal buco di una serratura. Tre momenti diversi dell’esistenza: Viola, una bambina che vede i genitori divorziare; Franco, un ragazzo che torna a casa dopo un’adolescenza difficile; Amedeo, un anziano, che passa le giornate seduto su una panchina. Tre ritratti intimi, minimali, a tinte tenui, in cui sono i dettagli, all’apparenza insignificanti, a fare la differenza. Registrato al teatro Monte Baldo di Brentonico, narrato da Matteo Cavezzali, suonerà Matteo Rigotti e letture di Michele Comite.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Torna il cineforum del San Marco

    • dal 22 settembre 2020 al 16 marzo 2021
    • Teatro San Marco
  • Caravaggio, Burri, Pasolini: la grande mostra al Mart

    • dal 9 ottobre 2020 al 5 aprile 2021
    • Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea
  • Al Muse una foresta di luce, da ascoltare

    • Gratis
    • dal 18 dicembre 2020 al 31 maggio 2021
    • MUSE - Museo delle Scienze di Trento
  • Il "popolo delle rocce" negli incontri online del Muse

    • solo oggi
    • Gratis
    • 3 marzo 2021
    • MUSE - Museo delle Scienze di Trento
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrentoToday è in caricamento